Gabrielli: “Non sembra la storia di due poveri ragazzi scippati”. Lega: “Parole fuori luogo”

"Roma non è Gotham city, la sicurezza non va usata come strumento di contesa politica"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Quanto sta emergendo dagli “accertamenti che l’autorità giudiziaria disvelerà quando riterrà opportuno, non ci racconta la storia due due poveri ragazzi scippati“. Lo ha detto oggi a Roma il capo della Polizia, Franco Gabrielli, commentando l’omicidio di Luca Sacchi, il giovane di 24 anni morto due sere fa dopo essere stato colpito da un proiettile alla testa nel corso di una rapina nella zona di Colli Albani. “Parliamo di una vicenda gravissima- ha poi aggiunto-. E’ morto un ragazzo di 24 anni”.

Omicidio di Luca Sacchi, fermati due ventunenni di San Basilio

“Roma non è Gotham city”

Gabrielli ha voluto rispondere anche alle polemiche sulla sicurezza che sono state sollevate da alcuni politici sull’onda di questo caso di cronaca. “Che Roma abbia i suoi problemi ok, credo che nessuno li misconosca e li voglia misconoscere. Ma rappresentare la nostra capitale come Gotham city mi sembra una cosa…“.

“Sicurezza non va usata per contese politiche”

Quanto alla vicenda Luca Sacchi, il capo della Polizia ha detto ancora: “L’inizio di questa vicenda ha visto coinvolta la stessa famiglia di uno degli autori di questo efferato gesto. Questo dà il senso che non siamo poi così messi male in questa città. Tutti dovremmo avere- ha aggiunto- un atteggiamento di grande cautela, senza anticipare giudizi, senza emettere sentenze e senza utilizzare la sicurezza come strumento di contesa politica“.

Omicidio di Luca Sacchi, fermati due ventunenni di San Basilio

ROMEO (LEGA): GABRIELLI EVITI COMMENTI FUORI LUOGO

“Il capo della Polizia faccia il capo della Polizia ed eviti commenti fuori luogo”. Lo dice il capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo, dopo le dichiarazioni del prefetto Franco Gabrielli a proposito del ragazzo ucciso a Roma.

“Addio, sei un eroe”: sui social il cordoglio per Luca, ucciso a Roma con un colpo di pistola in testa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»