NEWS:

Tg Mondo Hi-Tech, edizione del 29 marzo 2023

Si parla di motore 'green engine'; software per interpretare i dati del genoma; mastercourse Anorc

Pubblicato:29-03-2023 12:40
Ultimo aggiornamento:29-03-2023 12:41
Autore:

tg_mondo_hi_tech_29_marzo
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ASI: AD AVIO REALIZZAZIONE MOTORE MULTISCOPO ‘GREEN ENGINE’

Proseguono secondo le tempistiche gli affidamenti dei contratti PNRR dell’Agenzia Spaziale Italiana. È stato recentemente aggiudicato da ASI ad Avio l’affidamento per la progettazione e sviluppo del Multi-Purpose Green Engine, un motore a propellente liquido ‘green’, per le future applicazioni di In-Orbit Servicing e di Space Logistics, per un importo di circa 55 milioni di euro. Una prima versione del motore verrà predisposta entro la fine del 2024 per le applicazioni specifiche nell’ambito del trasporto spaziale. L’attività si inserisce all’interno della componente ‘In-Orbit Economy’ del sub-investimento PNRR e vedrà coinvolte numerose eccellenze nazionali del settore e del mondo accademico: il Politecnico di Milano e l’Università Sapienza di Roma. Il motore sarà caratterizzato da un’ampia versatilità di impiego, sia come modulo propulsivo di sistemi spaziali per servizi in orbita di futura generazione, anche in configurazioni riutilizzabili come Space Rider, che come motore dello stadio orbitale dei lanciatori della classe Vega. Obiettivo ad ampio spettro del progetto è lo sviluppo di una tecnologia chiave finalizzata ad accrescere la capacità nazionale anche nell’ambito delle tematiche di logistica spaziale, per la sorveglianza dell’ambiente spaziale (Space Situational Awarness) e della gestione del traffico spaziale (Space Traffic Management).

DANTE LABS ‘AVANTI’, SOFTWARE INTERPRETAZIONE GENOMA

Un software B2B all’avanguardia incentrato sull’intelligenza artificiale, studiato per l’interpretazione dei dati genomici grezzi e che restituisce come output pannelli intuitivi, chiari e personalizzati, in meno di 5 minuti, preziosi per approfondimenti clinici, diagnosi tempestive e conseguenti cure efficaci di malattie. E’ ‘Avanti’, ultima iniziativa messa a punto, per ora nella versione beta, da Dante Genomics, articolazione della multinazionale Dante Labs, leader mondiale nella genomica e nella medicina di precisione, con sede centrale all’interno del ‘Tecnopolo d’Abruzzo’, all’Aquila. Il software ‘Avanti’ offre a medici, genetisti e ricercatori un’interfaccia software plug-and-play che genera più di 100 report a partire dall’analisi completa del DNA. Il software sfrutta l’intelligenza artificiale e il machine learning per integrare e ottimizzare tutte le risorse e le informazioni, creando importanti sinergie per gli importanti stakeholder della multinazionale fondata dai due giovani professionisti aquilani, Mattia Capulli e Andrea Riposati. ‘Avanti’ utilizza i dati grezzi in uscita da qualsiasi sequenziatore come input per creare rapporti genomici con utilità clinica e approfondimenti medici attuabili. “Abbiamo sviluppato inizialmente il nostro software ‘Avanti’ come strumento interno per consentire al nostro team di essere più veloce e preciso- spiega il CEO di Dante Genomics Andrea Riposati- e, visto il successo riscontrato internamente, abbiamo deciso di renderlo disponibile all’esterno”.

32% ITALIANI PENSA DI ESSERE ‘SPIATO’ DA PROPRIO TELEFONO

Un terzo degli italiani – il 32% – ha notato almeno una volta la presenza di un annuncio pubblicitario su uno dei propri dispositivi elettronici relativo a prodotti o servizi di cui aveva appena parlato o che aveva visto in tv (senza averlo cercato in prima persona). A rivelarlo è una ricerca condotta da NordVPN, azienda leader nel settore della cybersecurity. La maggior parte delle persone coinvolte ha dichiarato di aver notato queste pubblicità su smartphone (80%), computer (51%) o tablet (24%). Il 47% avrebbe anche rivelato di sentirsi monitorato/seguito, mentre il 9% ha dichiarato di provare paura. “Il vero responsabile è il tracciamento ultrasonico tramite multi dispositivo. In inglese si chiama ‘ultrasonic cross-device tracking’, attuato attraverso le applicazioni che hanno accesso al microfono”, spiega Adrianus Warmenhoven, esperto di privacy digitale di NordVPN. “Questi programmi, in grado di rimanere in ascolto costantemente, carpiscono suoni e rumori ad alta frequenza al fine di raccogliere informazioni su di te, a tua totale insaputa- prosegue Warmenhoven- I dati così raccolti vengono poi condivisi con altri dispositivi”.


MASTERCOURSE ANORC PER RESPONSABILI CONSERVAZIONE

E adesso… ‘Training’. Da aprile il nuovo segmento ‘pratico’ del Mastercourse Executive di Anorc, il percorso d’eccellenza dedicato alla formazione dei Responsabili della conservazione di oggetti digitali, una figura sempre più richiesta nel mercato del lavoro per le sue competenze interdisciplinari e per la sua estrema attualità. Questo secondo livello, che segue il ‘Lecture’ (il primo passo pensato per fornire le conoscenze di base a coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo dei contenuti digitali e già disponibile da gennaio) è invece dedicato agli esperti e ai professionisti della materia, sia in ambito pubblico che privato, che hanno voglia di approfondire e aggiornarsi su alcune tematiche specifiche. Il ‘Training’ si compone di 4 classroom, pensate come dei veri e propri gruppi di lavoro verticalizzati su: le Linee Guida di AgID, le criticità contrattuali legate al trasferimento di dati personali in Paesi extra Ue, la gestione degli archivi in ambito sanitario e le prossime novità del regolamento Eidas. “Una formazione professionale efficace non può non prevedere un momento di confronto con i professionisti che già applicano con successo le regole sulla formazione, gestione e conservazione di informazioni, dati e documenti digitali- ha detto l’avvocato Luigi Foglia che inaugurerà il percorso- Per gli addetti ai lavori è molto importante imparare a declinare le regole comuni nei vari contesti, siano essi pubblici o privati, per i quali obiettivi e finalità del documento informatico possono essere spesso differenti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy