Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Confronto tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia. Zanin: “La migrazione torni un tema centrale”

piero mauro zanin
Il presidente del consiglio regionale ha illustrato le proposte utili allo sviluppo del territorio durante il dibattito in videoconferenza con il premier sloveno, Janez Jansa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – Rimettere al centro dell’agenda europea i temi della migrazione. Il presidente del consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin ha illustrato oggi le proposte utili allo sviluppo del territorio durante il dibattito in videoconferenza con il premier sloveno, Janez Jansa, organizzato dal Comitato delle Regioni. Sarà proprio la Slovenia a luglio a reggere la presidenza di turno dell’Ue.

La ricetta di Zanin, in sintesi, vede come ingredienti principali il fatto di ricollocare al centro dell’agenda europea i temi della migrazione, il coinvolgimento delle autorità locali nell’attuazione del Pnrr, un maggior peso alle Regioni nella Conferenza sul futuro dell’Europa e la diffusione di buone pratiche di collaborazione transfrontaliera, che hanno visto già protagonisti Friuli Venezia Giulia e Slovenia.

Esprimendo massimo sostegno alle priorità indicate dalla Slovenia, Zanin, che è anche vicepresidente della commissione Civex, ha posto l’accento sulla necessità di affidare agli enti locali un ruolo strategico nell’attuazione dei programmi di investimento per la ripartenza. Inoltre Regioni e assemblee legislative dei vari Paesi “dovrebbero essere- spiega- maggiormente coinvolte nella Conferenza sul futuro dell’Europa, in quanto i loro rappresentanti sono stati eletti direttamente da milioni di cittadini”.

Tra i temi definiti più importanti dal presidente dell’aula c’è quello della migrazione, “che confido ritorni di attualità nell’agenda del consiglio dell’Unione Europea, così come richiesto dal nostro presidente del Consiglio Mario Draghi, nell’ottica del superamento del Trattato di Dublino”. Rimarcate poi le buone prassi portate avanti con Jansa sul fronte della cooperazione transfrontaliera, da diffondere e mettere in rete, come ad esempio le collaborazioni sul fronte sanitario avviate tra le città di Gorizia, Nova Gorica e Sempeter Vrtojba.

Zanin ha ricordato che da presidente del consiglio regionale ha “anche messo in piedi un tavolo di lavoro con la Camera di Stato slovena per la condivisione delle norme di legge“, una possibilità di condivisione delle legislazioni che sarà al centro del parere su “Legiferare meglio” che il presidente sta portando avanti in qualità di rapporteur per il Comitato delle Regioni.

LEGGI ANCHE: In Friuli Venezia Giulia torna il Far East Film Festival. Zanin: “Il cinema è libertà”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»