In Friuli Venezia Giulia torna il Far East Film Festival. Zanin: “Il cinema è libertà”

piero maruo zanin far east festival udine
Dal 24 giugno al 2 luglio Udine ospiterà la kermesse cinematografica ormai nota a livello internazionale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – In Friuli Venezia Giulia è tutto pronto per la 23esima edizione del Far East Film Festival (Feff), che prenderà il via a Udine il 24 giugno. Presentazione ufficiale oggi, con l’intervento del presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, che ha sottolineato come quest’anno vengano veicolati tre concetti: efficienza, riconciliazione e libertà. Un plauso rivolto anche agli organizzatori della rassegna cinematografica, conosciuta ormai a livello internazionale.

Zanin si è soffermato in particolare sul concetto di libertà: “Il cinema– ha detto- consente agli artisti di esprimere e rivelare al mondo idee, progetti e sogni di libertà, specie nei Paesi dove la democrazia non esiste. Voi- ha sottolineato- date voce ed eco in questo modo a un bisogno incomprimibile di ogni essere umano, spesso testimoniato dalle persone più umili”.

Saranno 63 i titoli in programma, da 11 Paesi diversi, fino al 2 luglio, eventi in presenza ma anche online.

LEGGI ANCHE: Recovery, Zanin lancia il coordinamento delle assemblee nazionali

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»