Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Bielorussia, tv filo Lukashenko definisce i Maneskin “pervertiti omosessuali”

maneskin
L'emittente Ctv ha parlato dell'Eurovision e della vittoria della band italiana come di "spazzatura che sa di Aids"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Un bestiario dei pervertiti, omosessuali degenerati, spazzatura che sa di Aids. Per fortuna non l’hanno trasmesso in Bielorussia”. Così la tv bielorussa Ctv ha commentato la vittoria degli italiani Maneskin all’Eurovision Song Contest. La denuncia per i toni utilizzati dall’emittente filo Lukashenko è arrivata da Yuri Guaiana della segreteria di Più Europa. “Sono parole da far accapponare la pelle”, ha scritto Guaiana, “pronunciate domenica, proprio mentre il mondo aveva gli occhi puntati su Minsk per l’intollerabile dirottamento del volo Ryanair che ha portato all’arresto del giornalista Protasevich. Un altro attacco al mondo libero e all’Europa che non possiamo tollerare”.

LEGGI ANCHE: Eurovision, trionfano i Maneskin: l’Italia batte tutti dopo 31 anni

Guaiana ha ringraziato l’Associazione bielorussi in Italia Supolka per aver diffuso il video, spiegando che il filmato “conferma ancora di più quale sia la parte giusta in cui stare: quella dell’Europa”. E proprio oggi la Commissione europea ha stanziato un fondo da 3 miliardi di euro per sostenere le forze democratiche di opposizione a Lukashenko, che è a capo della Bielorussia dal 1994. Tanto che l’oppositrice ed ex candidata alle presidenziali Svetlana Tikhanovskaya ha parlato della nazione come la “Nord Corea d’Europa”.

Per guardare il video CLICCA QUI.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»