Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Agricoltura, edizione del 21 settembre 2019

Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print https://www.youtube.com/watch?v=8ooNgJj7lLo&feature=youtu.beFRUTTA ANTICA E ZAFFERANO, I SAPORI DI UN TEMPO RISCOPERTI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.youtube.com/watch?v=8ooNgJj7lLo&feature=youtu.be

FRUTTA ANTICA E ZAFFERANO, I SAPORI DI UN TEMPO RISCOPERTI IN UN MOLINO DI CORI

Quattro anni di vita e già diversi obiettivi centrati grazie a una attenta ricerca di qualità e sostenibilità, e la voglia di ritrovare, valorizzare e diffondere i sapori del proprio territorio. Il Molino 7cento, a Cori, si è recentemente distinto per il proprio olio extravergine da oliva itrana, che è stato inserito nella guida Flos Olei 2019 al 15esimo posto al mondo. Ma sono molti i prodotti ai quali si dedica questa azienda/agriturismo tra uve autoctone, ortaggi biologici e frutta antica.

TUBBO, SOSPIRO E FOJETTA, LE VECCHIE MISURE DA OSTERIA DIVENTANO VINI DOC

Dal tubbo al sospiro, al fojetta: le unità di misura da osteria che Papa Sisto V introdusse nel ‘500 per controllare le vendite del vino, danno i nomi alle bottiglie della cantina Gaffino che, ai piedi dei Castelli Romani, dedica i propri 28 ettari di terreni alla coltura di vitigni autoctoni e stranieri. Il primo nato dell’azienda, trasformata da Gabriele Gaffino da produttrice d’uva a cantina nel 2014, è un  cabernet sauvignon, e il suo nome, il “Buon Bastardo, è un’eccezione.

LA SERRA HIGH TECH A TERRACINA DOVE NASCE IL LUPPOLO DEL FUTURO

In una piccola serra tra Fondi e Terracina si sta contribuendo a scrivere il futuro dell’agricoltura tecnologica. Qui la startup del 37enne Alessio Saccoccio, Idroluppolo, sta sperimentando la produzione di luppolo idroponico con risultati senza precedenti: 100 piante cresciute in altezza, in un quarto dello spazio solitamente necessario, con un risparmio del 50% di acqua. Ma la vera scommessa è riuscire a conferire al luppolo un determinato aroma a seconda delle richieste del committente modulando la soluzione di nutrienti che si somministra alla pianta. 

EMOZIONI E STRATEGIE, AGROALIMENTARE LAZIO È ‘FABBRICA REPUTAZIONE’

Mettere in campo (e condividere) le strategie migliori, puntare sulla qualita’ ma anche sulle emozioni, investire sul territorio per farlo amare nel mondo. In una parola: lavorare sulla reputazione. Regione Lazio, Arsial e Agro Camera hanno promosso questa settimana al Wegil di Roma, l’incontro ‘La fabbrica della reputazione’, un momento di scambio tra i diversi produttori, non solo laziali, per mettere a punto una strategia di crescita.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»