Tg Agricoltura, edizione del 6 febbraio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

A BOLSENA RIPARTE L’INCUBATOIO ITTICO, TORNA LA SPERANZA PER LA PESCA LOCALE

“I pescatori arrivano sulla riva portando delle uova e quando arrivano sono chiare perche vengono dal ventre della femmina”. Siamo nell’incubatoio ittico del comune di Bolsena, un impianto dove le uova di pesce vengono custodite in campane di vetro per circa 40 giorni, fino alla nascita dei lavanotti, piccoli pesciolini che vengono poi liberati nel lago. L’attività di questa struttura è fondamentale a garantire alle acque del lago laziale il rifornimento di nuove generazioni di coregone e altre specie, dal quale dipende una comunità di circa 100 pescatori e una lunga tradizione. Paola Dottarelli è tra i membri più attivi della comunità, anni fa ha fondato una azienda che fa da tramite fra i pescatori e i consumatori, rifornendo la ristorazione locale e trasformando il pesce fresco in prodotti golosi fra sughi, marinati e affumicati. E’ lei a dirci come negli ultimi anni le reti tornano a riva sempre più vuote.

RAZZA BOVINA MAREMMANA TRA TOLFA E SANTA SEVERA

1200 ettari di campi destinati al foraggio e pascoli, fra il mare ai piedi del Castello di Santa Severa e i monti della Tolfa. In questo vasto territorio da 3 generazioni l’azienda Biologica Morani si dedica principalmente all’allevamento di bovini di razza maremmana. Il mantello grigio e le lunghe corna distinguono questo maestoso animale, che viene definito frugale per la sua capacità di adattarsi. Un simbolo del territorio al quale la famiglia di Leonardo Prosperetti si ispira per promuovere un modello di economia.

BIODISTRETTI, LA GIUNTA REGIONALE DELIBERA IL REGOLAMENTO

Il testo definitivo del regolamento sui biodistretti è stato approvato dalla Giunta regionale del Lazio. Il regolamento rivolto ai distretti che hanno la finalità di diffondere la cultura del biologico e stabilire un modello di sviluppo sostenibile e compatibile con le esigenze dei territori e delle comunità, è composto di 14 articoli. “Abbiamo pensato a un testo di semplice consultazione e applicazione- ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura, Enrica Onorati ricordando che i biodistretti sono costituiti tramite accordi fra enti locali, soggetti pubblici e privati, rappresentativi dell’identità storica e produttiva del territorio di riferimento. E promuovono un sistema produttivo ispirato ai principi di agricoltura biologica.

VINO, DA REGIONE ALTRI 800MILA EURO PER PROGETTI DI PROMOZIONE

Arriva a un totale di oltre 800mila euro il fondo per il finanziamento dei progetti di promozione dei vini nei mercati di Paesi terzi che vedono capofila il Lazio. La Regione ha pubblicato la nuova graduatoria che ammette al finanziamento tutti e 7 i progetti presentati, a due settimane dal primo investimento regionale di 150mila euro che vedeva finanziati solo i primi 4 progetti. “Il nostro lavoro- ha dichiarato l’assessore Enrica Onorati- continua a sostegno delle nostre imprese, colpite dalla crisi economica generata dal Covid, per non lasciare indietro nessuno. Secondo i dati pubblicati dall’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino, nonostante la pandemia la produzione mondiale conferma la posizione dell’Italia come principale produttore, in un quadro generale dove l’Europa ha una quota del 18% del totale. Dati che ci fanno comunque sperare in un futuro prospero del settore”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»