Governo, lunedì la cabina di regia per discutere delle riaperture

mario draghi
Salvini: "Speranza deve prendere atto dei dati, non c'è più motivo per chiudere e vietare"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si svolgerà lunedì 17 maggio la cabina di regia tra le forze di maggioranza per discutere delle riaperture. Così fonti di palazzo Chigi. Una decisione che fa storcere il naso al centrodestra. “Come Lega stiamo insistendo perché già dalla settimana prossima si possa riaprire. La riunione era fissata per venerdì, invece che venerdì la fanno lunedì… Se lunedì si prenderà atto dei dati in miglioramento e si tornerà al lavoro e alla normalità nelle nostre città sarà fondamentale”, dichiara Matteo Salvini a Fuori dal coro, su Rete 4. “La nostra richiesta è di abolire il coprifuoco, riaprire i centri commerciali anche nel fine settimana. Non c’è più motivo per chiudere, vietare, rincorrere“, aggiunge. “Lo vedremo lunedì. Speranza deve prendere atto dei dati“, osserva ancora. E a chi gli chiede se metterà in discussione la sua permanenza al governo, nel caso in cui il governo dovesse limitare il coprifuoco alle 23 e non abolirlo, Salvini dice: “Non è che noi ogni settimana dobbiamo rimettere in discussione la nostra permanenza al governo. Sono convinto che il presidente Draghi restituirà il diritto al lavoro e la dignità agli italiani che hanno dimostrato enorme pazienza”.

LEGGI ANCHE: Covid, da Fratelli d’Italia una mozione per riaprire tutto: giovedì il voto in Senato

Covid, Forza Italia: “Subito cabina di regia su riaperture, incomprensibile rinviare”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»