Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Governo dà l’ok a cinema e teatri al 100%. Discoteche piene a metà

rave party discoteca
Le nuove regole varranno solo in zona bianca e per chi è in possesso di green pass
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Allentamento delle maglie sulla capienza dei luoghi della cultura e delle discoteche. Nel nuovo decreto legge, approvato dal Consiglio dei ministri, nelle zone bianche è prevista infatti una capienza al 100% per i luoghi dello spettacolo, all’aperto e al chiuso, con il green pass. Per le discoteche, invece, la quota sarà al 50% al chiuso e al 75% all’aperto. Le nuove regole entreranno in vigore a partire da lunedì 11 ottobre.

L’esecutivo sceglie quindi misure meno restrittive rispetto a quanto raccomandato dal Comitato tecnico scientifico, che per le discoteche aveva indicato una capienza massima del 35% al chiuso e del 50% all’aperto.

Quanto alle manifestazioni sportive, la capienza massima consentita, sempre in zona bianca, è del 60% al chiuso e del 75% all’aperto. Infine, sarebbe previsto un inasprimento del regime sanzionatorio per il mancato rispetto delle regole. Prima del Consiglio dei ministri, il premier Mario Draghi ha ricevuto a palazzo Chigi il leader della Lega Matteo Salvini per appianare le divergenze degli ultimi giorni. E in giornata il segretario leghista aveva annunciato che avrebbe chiesto nuove riaperture al Governo.

FRANCESCHINI: “FINALMENTE A CULTURA RICOMINCIA A VIVERE”

“Finalmente tutta la cultura ricomincia a vivere. Dall’11 ottobre cinema, teatri e concerti al chiuso e all’aperto tornano al 100% della capienza, ovviamente con mascherina e green pass. Negli stadi e nei palasport per la musica stesse regole dello sport”. Lo scrive su Facebook il ministro della Cultura, Dario Franceschini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»