hamburger menu

Alla festa della Lizza ad Alezio esposte le opere in memoria del maestro Rocco Corciulo

Tra le principali strade della cittadina, adornate con luminarie e bancarelle, si terrà una vendita di solidarietà delle centinaia di opere rimaste nella bottega e nell'abitazione dell'artista

11-08-2022 17:02
rocco curciulo bottega-min
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – La tradizionale festa della Lizza, che come ogni anno si tiene ad Alezio (comune della provincia di Lecce), dal 14 al 16 agosto, prevederà un omaggio speciale alla memoria dell’artista Rocco Corciulo, amatissimo dai suoi concittadini e scomparso improvvisamente il 13 luglio dello scorso anno, a 68 anni. Tra le principali strade della cittadina, adornate con luminarie e bancarelle, si terrà una vendita di solidarietà delle centinaia di opere rimaste nella bottega e nell’abitazione dell’artista, che era ceramista e maestro di cartapesta e terraccotta, e parte del ricavato andrà al comune di Alezio per le attività di cura degli animali abbandonati, gatti in particolare, amatissimi dall’artigiano. Con un’iniziativa pubblica così di pregio la città ha scelto di ricordare e valorizzare un patrimonio di opere, cultura, e d’ identità del territorio di cui Rocco Corciulo rappresentava un riferimento e un cultore riconosciuto.

L’artigiano all’arte e alla sua terra aveva dedicato la vita, partecipando a fiere e fornendo le principali botteghe del Salento delle sue opere: ceramiche, lampade tipiche, bamboline, fischietti tipici. “Dopo la morte improvvisa del maestro- ha dichiarato alla Dire l’assessora all’ambiente Eleonora Serena Romano- ho accudito personalmente due gattini che lui curava insieme a molti altri nel suo giardino. Uno dei due, che è stato chiamato Rocco alla sua memoria, è stato ricoverato per un’infezione ed è stato adottato da una famiglia di Milano. Investirò i fondi delle vendite delle opere per acquistare farmaci per curare gli animali abbandonati e per contrastare il randagismo, per cui ho una delega specifica, acquisteremo microchip per la polizia locale e ogni altra cosa utile per il benessere animale. Un grazie speciale alla famiglia dell’artista per aver voluto quest’iniziativa di beneficenza”, ha aggiunto l’assessora che ogni giorno si prende cura degli animali del territorio che hanno bisogno.

Nei giorni della Lizza anche i familiari del noto artigiano saranno presenti ad Alezio a memoria del loro caro e per partecipare attivamente alla vendita delle tante opere che ha lasciato, simbolo di quel patrimonio di tradizioni che rendono il Salento perla del turismo anche internazionale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-11T17:02:56+02:00