hamburger menu

“Bimbo vaxato? O morto o sempre malato”, scritte no vax davanti a una scuola di Lecce

A denunciarlo il presidente regionale dell'associazioni presidi della Puglia , Roberto Romiti: "Ora via alla campagna di sensibilizzazione per la vaccinazione anti Covid"

Pubblicato:19-08-2022 13:58
Ultimo aggiornamento:19-08-2022 14:03
Canale: Puglia
Autore:
no vax scuola lecce
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BARI – Il presidente regionale Anp, l’associazione presidi della Puglia, Roberto Romito denuncia “l’attacco no vax ai danni di una scuola di Lecce” e ritiene “necessaria una campagna orientata a studenti e famiglie per vincere dubbi e resistenze e raggiungere la maggiore sicurezza possibile nelle scuole”. Il riferimento è alle scritte comparse sui muri dell’istituto “Ammirato-Falcone” dove con uno spray rosso è stato impresso “Bimbo vaxato? O morto o sempre malato” mentre sul marciapiede “i vax uccidono il governo mente”. “Le istituzioni pubbliche, come le scuole, che sono state in prima fila nella lotta al covid, sono ancora oggetto di attacchi incivili – continua Romito – Alla scuola di Lecce bersagliata dai no vax e alla sua dirigente va, in primo luogo, tutta la solidarietà di Anp Puglia”.

L’associazione promuoverà “una campagna di sensibilizzazione per la vaccinazione anti Covid nelle scuole, a partire da settembre prossimo”, sostiene Romito ricordando che “il tasso dei vaccinati a inizio anno scolastico è stimabile tra il 30 e il 50%: troppo pochi” e per questo “va intrapresa una campagna vaccinale di massa nelle scuole, preceduta da azioni di informazione scientifica e orientamento per gli alunni e le loro famiglie: solo così si potranno affrontare al meglio eventuali nuove ondate di Covid in autunno”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-19T14:03:09+02:00