Comunali, a Milano la Lega ‘stoppa’ Lupi: “Il candidato di centrodestra sarà un civico”

Il commissario del Carroccio nel capoluogo Stefano Bolognini detta la linea del centrodestra: "Serve una squadra di persone della società civile per riavvicinare la gente alla politica"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Marialaura Iazzetti

MILANO – Il candidato del centrodestra a Milano sarà un civico. L’assessore leghista alla Comunicazione della Lombardia, Stefano Bolognini, commissario del Carroccio nel capoluogo, lo ripete più volte a margine dell’evento di presentazione del bando regionale per i giovani lombardi. Sembra escludere quindi una possibile candidatura dell’ex ministro, leader di Noi con l’Italia, Maurizio Lupi. “Così come a Roma – spiega Bolognini – anche a Milano servirà una squadra di persone della società civile che sapranno rispondere ai diversi bisogni e stimoli della città“. Milano d’altronde, per l’assessore regionale, è la città in cui “la società civile si esprime di più ed è più rappresentativa”.

LEGGI ANCHE: Comunali, il centrodestra sceglie Enrico Michetti a Roma e Paolo Damilano a Torino

SPUNTA IL NOME DEL PROFESSOR ZUCCOTTI

Nessuna candidatura politica, dunque: “La Lega preferisce un civico“. Lupi “è un grande politico e farà parte di quella squadra di politici che daranno una mano all’amministrazione”. Il modello da seguire è quello scelto per Roma e Torino. Tra i nomi dei possibili candidati nelle ultime ore è circolato anche quello del professor Gian Vincenzo Zuccotti, numero uno della facoltà di Medicina in Statale; Bolognini non si sbilancia commenta semplicemente dicendo che è “un nome eccellente”, come i tanti altri nomi che sono stati fatti. “Forse in un momento in cui la gente si è allontanata dalla politica, serve riavvicinarla, anche attraverso persone esterne alla politica ma complementari, che la arricchiscano”.

LEGGI ANCHE: Milano, Sala in pressing su Conte: “Porti il M5s nel centrosinistra”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»