Lazio

Pd, Zingaretti: “Io ci sarò, anche alle primarie”

ROMA – “Io ci sarò”. Anche alle primarie? “Anche alle primarie, non escludo nulla”. Cosi’ il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti a ‘Repubblica’.

Per Zingaretti ora “dobbiamo stare all’opposizione. Non siamo stati noi a deciderlo, ma gli elettori. Chi ha vinto provi a governare. Mi pare che i 5 stelle, in quella che io chiamo la loro istituzionalizzazione, abbiano capito che il vaffa non è un buon metodo di governo: hanno cavalcato la rabbia, vedremo se sanno anche governarla”.

“La destra- aggiunge- pensa invece che la rabbia abbia bisogno di un colpevole da punire: il nero, l’immigrato, il diverso. Noi dobbiamo stare all’opposizione per elaborare una proposta rigenerante che torni ad offrire un orizzonte alla rabbia, la trasformi in progetto politico, in una nuova speranza”.

ZINGARETTI: SPERO SIA CONGRESSO IDEE E NON REFERENDUM TRA PERSONE

“Mi auguro che ci sia un congresso delle idee e non un referendum tra persone. A volte le nostre regole hanno messo in ombra il dibattito, ma noi abbiamo bisogno come comunità democratica di darci delle regole che riaccendano il confronto. Io l’ho chiamata rigenerazione. Mi aspetto che si apra un processo politico di rigenerazione”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo a Radio Radio, ha risposto a chi gli chiedeva del congresso del Partito democratico.

“La mia candidatura? Non escludo nulla, vorrei contribuire con le idee. Vediamo i tempi e le regole, mi sembra però che ci siano segnali positivi che dimostrano che il Pd può tornare un’Agorà“.

ZINGARETTI: GIOVEDI’ INCONTRERO’ RAGGI, NO GUERRA TRA ISTITUZIONI

“Giovedi mattina alle ore 10 incontrerò il sindaco Raggi. La stagione nuova che si apre deve favorire un rapporto ancora più intenso tra le istituzioni, che non devono farsi la guerra“. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo a Radio Radio.

“I rapporti con Raggi? Quelli personali sono stati sempre positivi- ha aggiunto Zingaretti- Poi ci sono due modi diversi di intendere la politica, ma non per questo ci dev’essere una contrapposizione. Come istituzione Regione lavoreremo per aiutare la Capitale dell’Italia a rialzarsi in piedi”.

 

CHIAMPARINO: ZINGARETTI? CANDIDATURA SU CUI INVESTIRE

“Candidatura Zingaretti? Credo che potrebbe essere una candidatura su cui investire per ricostruire un campo democratico e di sinistra in Italia”. Cosi’ Sergio Chiamparino a ‘Circo massimo’ su Radio capital.

9 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»