fbpx

Tg Scuola, edizione del 31 gennaio 2020

Maturità, annunciate materie seconda prova: latino e greco al Classico
Greco e Latino per il Classico, Matematica e Fisica per lo Scientifico e Diritto ed Economia politica e Scienze umane per il liceo delle Scienze umane, opzione Economico-sociale. È terminata l’attesa per gli studenti. Sono state annunciate dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina attraverso il profilo Instagram del Ministero, le materie della seconda prova dell’esame di Stato. L’elenco completo delle materie sono invece disponibili sul sito. Il colloquio sarà sempre pluridisciplinare. Ciascuna commissione predisporrà, come spiegato dalla Ministra, i materiali di partenza da sottoporre agli studenti. Il lavoro dei commissari si baserà su quanto studiato dai ‘maturandi’ nel loro percorso: farà fede il documento predisposto dai docenti di classe. Niente sorteggio fra le buste, dunque. Nel decreto pubblicato sono individuate anche le materie affidate ai commissari esterni.

Giorno della Memoria: 200 scuole per non dimenticare
Una speciale pietra d’inciampo dedicata a tutte le vittime della Shoah è stata consegnata a 200 scuole di tutta Italia. Considerando il valore educativo e formativo della Giornata e del confronto con un periodo storico che ha segnato la nostra epoca, è promossa un’iniziativa – realizzata dall’Istituto Einaudi di Roma insieme all’agenzia di stampa Dire e alla fondazione Mite– ispirandosi all’artista tedesco Gunter Demnig, che fin dal 1992, ha dato il via all’opera di collocazione delle pietre d’inciampo. Le duecento targhe calpestabili, che le scuole hanno collocato all’interno delle loro sedi, serviranno a stimolare nei giovani una riflessione sul tema e a preservare la memoria.

Mangiare sostenibile: la cucina circolare parte dai banchi
Uno scarto può diventare materia prima, un avanzo può diventare una nuova pietanza, e ancora più buona se condita con le storie e i sapori del territorio. Si chiama ‘cucina circolare’, è il più antico metodo per non sprecare risorse dell’ambiente e riutilizzare quello che è considerato ‘da buttare’. Per trasmettere alle nuove generazioni la filosofia del risparmio, il ministero dell’Istruzione ha promosso due nuovi progetti. ‘La cucina circolare’ è un concorso rivolto a tutti gli istituti Alberghieri, veri e propri presìdi dell’istruzione in campo eno-gastronomico e per la valorizzazione delle migliori tradizioni alimentari. ‘Le belle merende’ è invece un’iniziativa di educazione alimentare e ambientale per la valorizzazione delle merende tradizionali, e consiste in un ‘gemellaggio’ tra istituti Alberghieri e Istituti Comprensivi. Presenti all’evento l’istituto ‘Stendhal’ di Civitavecchia, l’istituto comprensivo ‘Piersanti Mattarella’ di Roma, l’istituto ‘Amerigo Vespucci’ di Roma e l’istituto comprensivo ‘XVI Settembre’ di Civitavecchia.

La giornata della Memoria dell’ic ‘Largo Oriani’ di Roma
“La memoria ci ricorda i principi per cui continuare a combattere: la libertà, il rispetto della diversità e l’inclusione dell’altro, con spirito positivo e con la convinzione che solo valorizzando le diversità si possono trovare gli elementi di crescita di un Paese”. Così Luciana Lamorgese, ministra dell’Interno, al Teatro ‘Regina Pacis’ di Roma, in apertura della giornata della memoria organizzata dall’IC ‘Largo Oriani’. Un centinaio di studenti e studentesse della scuola secondaria di primo grado è stato coinvolto in una mattinata di riflessione e testimonianza sullo sterminio nazifascista. È poi salita sul palco Tatiana Bucci, deportata nel campo di Auschwitz quando aveva sei anni, che ha condiviso con i giovani il terribile ricordo della sua esperienza. Una testimonianza straziante, che però Tatiana Bucci si sforza di rievocare spesso, soprattutto per sensibilizzare le nuove generazioni.


 

Dalle scuole:

Liceo ‘Minghetti’ di Bologna
Posata la pietra d’inciampo dedicata al giorno della memoria, gli studenti protagonisti di una due giorni dedicata alla riflessione.

Liceo Vico di Napoli
Gli studenti hanno organizzato la posa della pietra d’inciampo per diventare testimoni di memoria.

Istituto superiore ‘Caterina da Siena’ di Milano
Gli alunni hanno incontrato Franco Perlasca figlio di Giorgio, giusto tra le Nazioni.

Istituto ‘Ruiz’ di Augusta
Per la posa della pietra d’inciampo dedicata alla giornata della memoria la scuola ha organizzato attività canore, teatrali e momenti di riflessione sui valori fondamentali della solidarietà, della pace e del rispetto.

Istituto Parentuncelli-Arzelà di Sarzana
La pietra d’inciampo per la giornata della memoria è stata ‘inglobata’ in un murales realizzato dagli studenti per tenere viva la memoria della Shoah.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

31 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»