Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’infettivologo Bassetti minacciato e insultato sotto casa da un no vax

matteo bassetti
Il direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova è stato aggredito da un uomo che è stato identificato e denunciato per minacce gravi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – Minacciato e inseguito sotto casa da un no vax. È successo ieri sera, a Genova, al direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino, Matteo Bassetti. “Ci ucciderete tutti con i vaccini e ve la faremo pagare”, ha urlato un genovese incensurato di 46 anni contro l’infettivologo. Un episodio che si aggiunge alle aggressioni contro una giornalista di Rainews24 e un videoreporter di Repubblica, entrambe avvenute a Roma.

L’AGGRESSORE È STATO DENUNCIATO

L’uomo, che ha filmato la scena con il suo cellulare, è stato denunciato dalla Polizia per minacce gravi. È stato il medico ad aver avvisato ieri sera le forze dell’ordine, che sono intervenute con una pattuglia della Digos e una volante della polizia giudiziaria e hanno bloccato e identificato il no vax. Alla scena, spiega la questura di Genova in una nota, ha assistito anche un passante che ha confermato sia la dinamica dei fatti che le ingiurie e le minacce indirizzate a Bassetti.

LA SOLIDARIETÀ DI TOTI: “ASSURDO SIA OGGETTO DI ATTACCHI”

Si tratta solo dell’ultimo caso di una serie di insulti e minacce ricevuti, finora, quasi esclusivamente via web dal noto infettivologo e su cui Digos e Polizia postale stanno indagando. Immediata la solidarietà a Bassetti da parte del governatore della Liguria Giovanni Toti: “Solidarietà all’amico Matteo Bassetti che, ancora una volta, è stato vittima di insulti e minacce – scrive su Facebook – è assurdo che un medico, che da quasi due anni è in prima linea nella lotta contro il virus, sia oggetto di attacchi simili. Avanti a testa alta Matteo e grazie per il lavoro che ogni giorno svolgi con il tuo team al servizio dei vostri pazienti e dei liguri”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»