hamburger menu

Roma, giornalista aggredito durante la manifestazione no green pass a scuola

Un videoreporter di 'Repubblica' è stato minacciato e preso a pugni durante la protesta davanti al ministero dell'Istruzione contro l'obbligo per il personale scolastico

Pubblicato:30-08-2021 13:04
Ultimo aggiornamento:30-08-2021 13:05
Canale: Politica
Autore:
protesta green pass roma
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Un videogiornalista di ‘Repubblica’ è stato minacciato, aggredito e colpito questa mattina a Roma da uno dei manifestanti che protestavano davanti al ministero dell’Istruzione contro il green pass nella scuola. Un uomo, poi bloccato dagli agenti di polizia, ha colpito Francesco Giovannetti, reporter giunto davanti al ministero per raccogliere le testimonianze dei manifestanti. Già sabato sera una giornalista di RaiNews24 era stata aggredita durante un’altra manifestazione nella Capitale contro il certificato verde.

“MI HA DETTO ‘TI TAGLIO LA GOLA’ E POI MI HA PRESO A CAZZOTTI”

Sul sito di ‘Repubblica’ lo stesso Giovannetti ricostruisce le minacce ricevute (“ti taglio la gola se non te ne vai”) e l’accaduto: “Mi ha colpito alla faccia con 4-5 cazzotti dopo avermi minacciato. Non mi lasciava andare, ma per fortuna erano presenti agenti della polizia che sono intervenuti. Ero lì da cinque minuti, ho chiesto a un gruppetto di persone se avevano voglia di parlare di rispondere a delle domande. Mi hanno chiesto per chi scrivessi e hanno iniziato a criticare Repubblica, ma in maniera civile. Solo poi quest’uomo, non so chi fosse o che ruolo avesse, si e’ girato, ha mimato il gesto di sgozzarmi, ha detto ‘ti taglio la gola se non te ne vai’ e quando gli ho chiesto se stesse minacciando mi ha aggredito e colpito”. Gli altri manifestanti si sono dissociati dall’azione violenta dell’uomo, il reporter è stato portato via in ambulanza.

LA SOLIDARIETÀ DEI MINISTRI BIANCHI E SPERANZA

Su Twitter, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha espresso “massima solidarietà al giornalista di Repubblica aggredito stamattina davanti al Ministero dell’Istruzione durante una manifestazione contro il green pass. Sono atti ingiustificabili, che offendono l’immagine della scuola, che è luogo di dialogo, di confronto, di tolleranza”. Anche il ministro della Salute Roberto Speranza ha condannato l’episodio: “Ancora una violenta e inaccettabile aggressione. Ai giornalisti coinvolti va la mia piena solidarietà. Dobbiamo dire basta a questi gravi episodi”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2021-08-30T13:05:02+01:00