Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali Napoli, de Magistris: “Scontato l’ok sull’aspettativa a Maresca, ma l’ambiguità resta”

luigi de magistris
Lo dice il sindaco di Napoli in attesa che il plenum del Consiglio superiore della Magistratura decida in merito alla richiesta del sostituto procuratore in vista di una sua candidatura alle prossime elezioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – È scontato che il Csm dia l’aspettativa a Catello Maresca ed è anche normale che sia così secondo le leggi. Ma l’ambiguità resta“. Lo dice il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in attesa che il plenum del Consiglio superiore della Magistratura decida in merito alla richiesta di aspettativa formulata dal sostituto procuratore in vista di una sua candidatura a sindaco di Napoli. “L’errore e il comportamento che non ho condiviso di Maresca – commenta l’ex Pm, interpellato a margine di un convegno al Maschio Angioino – è stato quello di aver fatto campagna elettorale vera con la toga addosso. Lo si è visto in tutta la città ed è inammissibile. Lo è anche che chi doveva evidentemente vigilare in maniera più adeguata abbia tollerato tutto questo”. “Poi c’è un ulteriore tema di opportunità – sottolinea de Magistris – che ha sempre attraversato il dibattito all’interno della magistratura, e non solo, per un magistrato che ha esercitato le funzioni in una città e poi si candida sindaco in quella medesima città e in questo caso da Pubblico ministero. Dunque, titolare fino a oggi di indagini che riguardano concittadini e con tutto ciò c’è ne può derivare sull’apparenza di autonomia indipendenza ed equidistanza. Non è una bella pagina. Di questi tempi tutto appare possibile e normale quindi fra un po’ lo dimenticheremo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»