Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il grido delle lavoratrici Whirlpool: “Da tre anni subiamo violenza fisica e psicologica”

lavoratrici whirlpool-min
"La gente come noi non molla mai", cantano in corteo gli operai del sito di Napoli, dirigendosi verso il Mise dove è cominciato l'ennesimo confronto per sbloccare la situazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono arrivati anche oggi sotto al Ministero dello Sviluppo economico i lavoratori Whirlpool dello stabilimento napoletano di via Argine, da tre anni in lotta per il mantenimento del posto di lavoro. “La gente come noi non molla mai”, cantano in corteo avvicinandosi al ministero, dove poco dopo le 12 è cominciato l’ennesimo confronto per sbloccare la situazione. Gli operai sono giunti in pullman ad Anagnina e poi ha raggiunto in metro il centro della città.

Le lavoratrici Whirlpool hanno associato alla protesta anche le celebrazioni per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “Da tre anni stiamo subendo violenza fisica e psicologica”, urla al megafono Carmen, accompagnata da altre colleghe nella protesta.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»