hamburger menu

Arriva l’app ‘Safetygo’ per allertare operatori con defibrillatore

Per ridurre i tempi di intervento puntando sulla geolocalizzazione

24-07-2022 11:29
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

(DIRE – Notiziario Sanità e Politiche sociali) Aosta, 24 lug. – L’obiettivo è ridurre i tempi di intervento, puntando sula geolocalizzazione. “SafetyGo” è la nuova app per cellulare messa a punto dall’Usl della Valle d’Aosta per rendere più efficace l’allertamento degli operatori abilitati all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico, accorciando i tempi di intervento sul codice rosso classificato come “Arresto cardiaco o respiratorio/morte”. Possono scaricare ed utilizzare l’app tutti gli operatori abilitati all’utilizzo del defibrillatore. “Abbiamo terminato la fase di sperimentazione ed abbiamo eseguito i test necessari da parte della centrale operativa 118 per garantire la piena sicurezza di questo strumento- spiega Luca Cavoretto, responsabile del soccorso sanitario 118- siamo pronti ad utilizzare l’applicativo per allertare gli operatori sul territorio, in caso di necessità urgente. Questo sistema, in fase iniziale, affiancherà il metodo ‘tradizionale’ di allerta tramite messaggi sms ma siamo certi che potrà, gradualmente, sostituirlo”. L’app permette alla centrale unica del soccorso 118 di geolocalizzare l’operatore abilitato più vicino all’evento, inviando una notifica di allerta e le informazioni sul defibrillatore presente in zona, nel rispetto della privacy del soccorritore e del paziente, e permette, in caso di necessità, di effettuare una videochiamata con la centrale unica del soccorso per il supporto degli operatori e del personale sanitario.

Per Luca Montagnani, direttore del dipartimento di Emergenza, Rianimazione e Anestesia dell’Usl Vda, “oltre a cogliere appieno l’importanza dell’immediatezza degli interventi, spesso determinanti per la sopravvivenza, l’iniziativa ha come finalità quella di promuovere e diffondere i sentimenti di mutua assistenza fra i cittadini e rafforzare il senso di comunità e di solidarietà che in un territorio come quello della Valle d’Aosta risulta spesso fare la differenza”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-07-24T11:29:55+02:00