Garante scioperi: “Revocare astensione benzinai”. E Conte assicura: “Garantiremo rifornimento”

Il premier annuncia un'ordinanza di De Micheli per regolamentare gli orari e assicurare i rifornimenti di carburante in tutta la penisola
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Revocare immediatamente l’astensione” dal lavoro dei benzinai annunciata oggi da diverse sigle sindacali. È la richiesta che arriva dal Garante per gli scioperi dopo che oggi era stata paventata la possibilità di chiudere i benzinai, in autostrada e anche sulle provinciali, vista la difficoltà nel garantire la sicurezza sanitaria degli operatori e gli scarsi introiti. Il Garante chiede che non ci sia nessuno sciopero fino al 30 marzo, “considerato lo stato di emergenza epidemiologica dichiarato sul territorio nazionale”. Quello della benzina è un “servizio essenziale” e non si possono danneggiare i cittadini.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, i benzinai chiudono: si comincia domani con quelli in autostrade

Il Garante per gli scioperi “ribadisce il fermo invito a tutte le organizzazioni sindacali, fino al 30 marzo 2020, considerato lo stato di emergenza epidemiologica dichiarato sul territorio nazionale, dovuto al diffondersi del virus Covid-19, a non effettuare scioperi che coinvolgano i servizi pubblici essenziali, dal momento che essi non farebbero altro che aggravare la condizione dei cittadini”.

La Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali ha deciso di intervenire “dopo aver appreso oggi, a mezzo stampa, di una chiusura degli impianti di distribuzione carburante a decorrere da domani, 25 marzo 2020, proclamata dalle segreterie nazionali delle Organizzazioni sindacali Faib Confesercenti, Fegica Cisl, Figisc Anisa Confcommercio” e invita le stesse organizzazioni sindacali a “revocare immediatamente l’astensione, dandone tempestiva comunicazione anche alla Commissione”.

“Resta fermo- conclude- che la Commissione accerterà, in seguito all’eventuale apertura del procedimento di valutazione, ogni altra violazione che dovesse emergere”.  

CONTE: DA DE MICHELI ORDINANZA PER ASSICURARE FORNITURA CARBURANTE

 “Per quanto riguarda i rifornitori di carburante la ministra De Micheli adotterà una ordinanza che consentirà di regolamentare anche l’orario di apertura per assicurare i rifornimenti in tutta la penisola”. Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Cdm approva nuovo decreto. Conte: “Restrizioni fino al 31 luglio? Falso, ne usciremo molto prima”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»