fbpx

Tg Cultura, edizione del 19 marzo 2020

DAL DECRETO ‘CURA ITALIA’ MISURE ANCHE PER CULTURA E TURISMO

Tutele e ammortizzatori sociali, sostegno alle imprese, fondo emergenza per lo spettacolo e il cinema e rilancio dell’immagine dell’Italia nel mondo. Con il decreto Cura Italia sono arrivate le misure del Governo a favore di cultura e turismo, tra i settori più colpiti dall’emergenza Coronavirus. “Gli interventi tengono conto delle numerose istanze delle associazioni di categorie di questi settori con cui abbiamo avuto una stretta interlocuzione in queste settimane”, ha spiegato il ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini.

PATRIMONIO FRUIBILE ONLINE CON ‘LA CULTURA NON SI FERMA’

La cultura non si ferma. Si chiama così la campagna lanciata dal ministero per i Beni e le Attività culturali e per Turismo con l’obiettivo di fare arrivare il patrimonio nelle case degli italiani. Su Youtube, Instagram, Facebook e Twitter sono centinaia i video messi a disposizione da musei, parchi archeologici, biblioteche e istituti culturali statali. Diverse anche le realtà private e comunali, come Roma Capitale, che aderiscono a #iorestoacasa pubblicando online i loro contenuti culturali.

FUMETTISTI E DOPPIATORI SI MOBILITANO PER LO SPALLANZANI

Il mondo della cultura si mobilita a favore dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani. Dal 25 marzo i fumettisti italiani lanciano ‘COme VIte Distanti’, una storia collettiva delle maggiori firme della ‘Nona arte’ che diventerà un libro a supporto dell’ospedale romano. Solidarietà anche dai doppiatori, che con l’hashtag #UnaVocePerLoSpallanzani danno il via a una raccolta fondi volta a sostenere la ricerca e le attività dell’ospedale romano in prima linea nella lotta al Coronavirus.

L’UNESCO APRE GRATUITAMENTE LA SUA WORLD DIGITAL LIBRARY

L’Unesco mette a disposizione di tutti il suo immenso patrimonio di volumi, immagini e documenti. L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura ha annunciato su Twitter il libero accesso alla sua biblioteca digitale che conta circa 20mila opere provenienti da 193 Paesi. “Sappiamo che molti di voi sono a casa stretti tra quattro mura- si legge nel tweet- Per cui vi presentiamo la World digital library: accesso gratuito a migliaia di libri, documenti e foto da tutti i Paesi e culture”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

19 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»