Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali Torino, Richetti: “Azione non sosterrà il dem Lo Russo”

Azione non tirerà la carretta del Pd, ma nemmeno quella di Paolo Damilano, l'imprenditore civico del vino candidato del centrodestra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO – “Stefano Lo Russo fa la sua corsa, in bocca al lupo a lui. Noi costruiremo una proposta alternativa”. Azione a Torino non sosterrà Lo Russo, fresco vincitore nel week-end delle primarie del Pd. A confermarlo alla ‘Dire’ è il senatore Matteo Richetti, braccio destro di Carlo Calenda.

LEGGI ANCHE: Comunali Torino, Lo Russo resiste al M5s: “Parleremo ai loro elettori”

“L’entusiasmo intorno al progetto dei dem è nei numeri delle primarie, non lo devo commentare- attacca l’esponente di Azione- ancora una volta l’obiettivo su Torino era far andare le cose come dovevano andare. Così è successo e il Pd è appagato”.

Richetti si leva più di un sassolino dalle scarpe nei confronti dei dem, partito dal quale è fuoriuscito nel 2019. A Lo Russo “vanno bene i grillini, i riformisti e chiunque può fargli avere voti- va avanti Richetti- non mi pare un atteggiamento lungimirante, coerente e coraggioso”. Azione, dal canto suo, “sta cercando di dialogare non solo con le altre forze politiche”, ma anche con “soggetti vivi della città, visto che Torino ne ha parecchi”, per dare vita a “un’opzione innovativa”. Non chiamatelo ‘Terzo Polo’ però: “Un termine che non porta tanto fortuna”, commenta.

LEGGI ANCHE: Comunali Torino, Tresso: “Subito dialogo con M5s, Lo Russo convochi me e Lavolta”

Insomma, Azione non tirerà la carretta del Pd, ma nemmeno quella di Paolo Damilano, l’imprenditore civico del vino candidato del centrodestra: “Io rispetto Lo Russo e Damilano- spiega Richetti- ma l’offerta politica intorno a loro ci ripropone lo schema nazionale, per un bipolarismo che contrastiamo. Tanto è vero che anche su Torino Conte dirà la sua…”. Azione dunque individuerà “una candidatura- conclude- diversa da quella in campo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»