hamburger menu

Covid, Bassetti: “La quarantena a casa per gli asintomatici non ha più senso”

L'infettivologo: "Con troppi positivi che devono stare a casa in isolamento i servizi saltano. Vogliamo bloccare l'Italia in piena estate?"

15-07-2022 14:33
matteo_bassetti
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

GENOVA – “La quarantena a casa per gli asintomatici non ha più senso. Troviamo presto una soluzione o sarà troppo tardi”. È l’appello del direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, Matteo Bassetti.

LEGGI ANCHE: Vaccino, Galli (Unimi): “A ottobre un nuovo siero non aggiornatissimo tarato su Omicron 1”

“Ciò che avevo preannunciato alcune settimane fa si sta prontamente realizzando – sostiene l’infettivologo – sono troppi i positivi che devono stare a casa in isolamento e alcuni servizi saltano. Alcuni ospedali vietano l’ingresso dei visitatori perché manca personale che è isolato a casa, ristoranti e alberghi faticano ad avere personale in quanto costretti all’isolamento forzato a casa, servizi pubblici ed essenziali come trasporti e pubblica amministrazione ridotti, ecc”.

LEGGI ANCHE: Covid, in calo l’Rt e l’indice di trasmissibilità ma salgono le terapie intensive

Bassetti si chiede: “Dove si vuole arrivare? A bloccare l’Italia in piena estate? Non puoi cambiare il pannolone, fare una flebo, lavare il pavimento o riparare una perdita d’acqua in smart working”.

LEGGI ANCHE: Il sottosegretario alla Salute Costa: “Positivi al Covid asintomatici al lavoro con la mascherina”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-07-15T14:33:21+02:00