Tg Lazio, edizione del 13 novembre 2020

REGIONE LAZIO: NOTIZIA SU TAMPONI TRUCCATI E’ FAKE NEWS

La Regione Lazio ha definito una fake news la notizia secondo cui nei dati giornalieri sui nuovi casi positivi, siano compresi quelli derivanti dai tamponi antigenici. “Non vi è alcuna somma con i tamponi molecolari” ha precisato l’Unità di crisi della Regione Lazio, comunicando che è stata avviata dall’Avvocatura regionale una procedura di risarcimento danni che verrà interamente devoluta all’Istituto Spallanzani. Intanto il presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi, ha lanciato un appello: “Rinnovo l’invito a verificare le scorte di dispositivi di protezione, perché diversi medici ne sono sprovvisti”.

SINDACATI IN PROTESTA A ROMA: MANCANO 50MILA UNITA’ PERSONALE

I sindacati della funzione pubblica sono scesi in piazza questa mattina per protestare contro la carenza di personale negli ospedali pubblici d’Italia. “Mancano oltre 50mila lavoratori, ma se aggiungiamo anche le esigenze delle Rsa, il numero aumenta a 73mila unità” hanno spiegato i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, riuniti davanti all’ingresso del Policlinico Umberto I di Roma. La richiesta al Governo è quella di aprire un confronto per arrivare ad emanare “norme straorindarie per stabilizzare il personale impegnato ad affrontare l’emergenza Covid”.

RECOVERY FUND, DA REGIONE LAZIO PIANO DA 17 MLD A GOVERNO

La Regione Lazio ha avanzato al governo un piano da 17 miliardi di euro di risorse del Recovery fund per interventi che spaziano dalla mobilità all’istruzione, dalle infrastrutture alla rivoluzione verde fino a cultura e salute. Spiccano i 547 milioni per la chiusura dell’anello ferroviario della Capitale, i 200 milioni per il prolungamento della Metro A fino a Tor Vergata e i 300 milioni per la navigabilità del Tevere fino a Ponte Marconi. Sul fronte del sociale, chiesto 1 miliardo di euro per un piano straordinario per la casa. Tra le priorità anche la ricerca, con la richiesta di 1 miliardo per la realizzazione del Politecnico del Lazio e 350 milioni per la Citta’ della Conoscenza a Tor Vergata, oltre ai 300 milioni per la riqualificazione dell’ex ospedale Forlanini per farne la sede dell’Agenzia Europea per la Ricerca Biomedica.

TRASPORTI, ATAC: PRESENZE IN METRO DIMINUITE DEL 35% IN UN MESE

Continua a diminuire il numero complessivo dei viaggiatori nelle linee della metropolitana di Roma. Ieri hanno viaggiato 260.000 persone, in calo del 35% rispetto agli ingressi del primo ottobre scorso. Il dato è in calo di circa il 65% rispetto a un anno fa. Atac ha quindi sottolineato che i numeri sono ampiamente al di sotto dei limiti legislativi previsti. In media, infatti, viaggiano sui treni circa 300 persone che corrispondono al 25% della capienza complessiva di un treno. Le norme prevedono che sui treni possano viaggiare fino a 600 viaggiatori, pari al 50% della capienza del mezzo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

13 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»