hamburger menu

‘Pentole vuote’ in Vda, da Lavevaz impegno a istituire una Commissione di controllo dei prezzi

I rappresentanti di sei associazioni dei consumatori sono stati ricevuti dal presidente della Regione Erik Lavevaz al quale hanno illustrato la piattaforma contenente sei proposte contro il carovita

(DIRE – Notiziario Sanità e Politiche sociali) Aosta, 12 giu. – “Le pentole sono vuote perché il potere d’acquisto ci sta scappando dalle mani, si fa fatica ad arrivare a fine mese, tutti i prezzi sono in aumento. Siamo qui per chiedere alla politica regionale e nazionale di ascoltarci e di intervenire”. A dirlo è Mario Ruggeri dell’Adiconsum Vda, che insieme alle altre associazioni valdostane dei consumatori – Federconsumatori, Adoc, Assoutenti, Avcu e Codacons – nei giorni scorsi è scesa in piazza Deffeyes ad Aosta, sotto Palazzo regionale, per aderire alla protesta nazionale delle ‘pentole vuote’ contro gli aumenti ingiustificati dei prezzi.

I rappresentanti delle sei associazioni dei consumatori sono stati ricevuti dal presidente della Regione Erik Lavevaz, al quale hanno illustrato la piattaforma contenente sei proposte contro il carovita, tra cui l’introduzione di un criterio di calcolo dei prezzi coerente con i costi di produzione delle diverse fonti energetiche, la non applicazione dell’Iva sulle accise sui carburanti, una riforma complessiva degli oneri generali di sistema che gravano in bolletta e il rafforzamento dei compiti di sorveglianza e dei poteri sanzionatori della autorità indipendenti e di Mr Prezzi. Tra i vari punti contenuti nel documento, i due più cari alle associazioni valdostane su cui si è concentrato l’incontro con il presidente Lavevaz sono stati l’attivazione nelle prefetture dei comitati territoriali di sorveglianza sui prezzi e una consultazione preventiva delle associazioni dei consumatori per l’assunzione di provvedimenti in materia di prezzi e politica energetica.

“Il presidente della Regione ci ha riferito che si impegnerà a convocare tre volte all’anno le associazioni dei consumatori- afferma alla ‘Dire’ Bruno Albertinelli, presidente di Federconsumatori, all’uscita da Palazzo regionale- e a istituire, attraverso il comitato regionale consumatori e utenti in capo all’assessore Guichardaz e con il nostro coinvolgimento, una commissione di controllo dei prezzi”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-12T13:04:47+02:00