hamburger menu

George Floyd, anche Pescara scende in piazza con ‘Black Lives Matter’

Domani manifestazione contro le discriminazioni

Pubblicato:12-06-2020 12:45
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 18:29
Canale: Abruzzo
Autore:
black-lives-matter-
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

PESCARA – Anche Pescara scende in piazza con il ‘Black Lives Matter’ per manifestare solidarietà alle mobilitazioni statunitensi contro il razzismo, nate dopo la morte di George Floyd. L’appuntamento è per il 13 giugno alle 15 in Piazza della Rinascita (piazza Salotto). “La nostra manifestazione- dichiarano gli organizzatori- non vuole essere soltanto un’eco lontana di fatti di cronaca estera, o un atto simbolico per parlare in nome di qualcun altro. Prenderà parola innanzitutto chi il razzismo lo vive ogni giorno sulla propria pelle, per esprimere solidarietà materiale e per ricordare chi è stato ucciso anche in Italia, linciato in carcere o nei centri di permanenza per il rimpatrio, freddato con un proiettile o massacrato dal caporalato, annegato in mare o perseguitato a terra”. Al centro della protesta anche temi come il caporalato e ogni forma di discriminazione. L’obiettivo, dichiarano, “è organizzare un movimento indipendente che duri nel tempo, e che abbia al centro le persone che vivono sulla propria pelle la marginalizzazione”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Usa, nuovo video della violenza della polizia: bambino fermato e ‘imbustato’

Usa, manifestanti abbattono la statua di Cristoforo Colombo davanti al parlamento del Minnesota

George Floyd, libero su cauzione agente arrestato per l’omicidio. E Tinder blocca sostenitori di ‘Black lives matter’

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-17T18:29:14+02:00

Ti potrebbe interessare: