Whirlpool, sindacati al Maschio Angioino per il consiglio comunale

Cgil: "Ci aspettiamo compattezza". Uilm: "Difesa Napoli è difesa dell'Italia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Le nostre rivendicazioni sono molto semplici, vogliamo il rispetto di un piano industriale approvato solo sei mesi fa che prevede la presenza produttiva di Whirlpool a Napoli”, così alla Dire il segretario generale di Cgil Napoli, Walter Schiavella, presente al Maschio Angioino per la seduta del consiglio comunale monotematica indetta dal sindaco Luigi de Magistris.

LEGGI ANCHE

Whirlpool, lavoratori in consiglio comunale: “L’azienda ci ha illuso”

“Dal consiglio comunale – ha aggiunto – ci aspettiamo una dimostrazione di compattezza per un sito produttivo che non solo è eccellenza, ma è anche presidio industriale in una realtà desertificata, fenomeno che il governo deve combattere meglio, rimettendo al centro la produttività del Mezzogiorno”. Un accordo firmato va onorato, “vale per noi sindacati e dovrebbe valere anche per l’azienda, che ha preso soldi pubblici e ora cambia idea, non si capisce perché, soprattutto su Napoli”, ha aggiunto Gianpiero Tipaldi, segretario generale di Cisl Napoli. “Siamo una fabbrica pluripremiata, una delle migliori del gruppo: non c’è una volontà di cedere diversa da quella di arricchirsi producendo all’estero”, ha ricordato alla Dire Vincenzo Accurso, di Uilm Whirlpool Campania. “Siamo molto soddisfatti dalla vicinanza delle istituzioni che hanno ben capito l’importanza di questa vertenza: non è solo difendere Napoli, ma il lavoro in Italia”.

WHIRLPOOL. CORTEO MOTORINI ATTRAVERSA CITTÀ DI NAPOLI

Un corteo di motorini guidati dai lavoratori Whirlpool di Napoli ha sfilato lungo le strade della città al termine del Consiglio comunale monotematico che ha approvato un documento in cui si intende sostenere la vertenza che interessa il sito di via Argine “come priorità della città”. Alcune decine di motorini hanno attraversato le strade di Napoli dal Maschio Angioino, dove si è svolto il Consiglio straordinario, fino a Napoli Est, passando per corso Umberto e piazza Garibaldi. Sventolando la bandiere dei sindacati di categoria, i lavoratori hanno intonato il coro simbolo della loro protesta, “Napoli non molla”, esprimendo soddisfazione per l’azione del sindaco e del Consiglio comunale di Napoli.

LEGGI ANCHE 

Whirlpool: “No alla chiusura del sito di Napoli”, Di Maio firma la revoca dei fondi

Whirpool, Di Maio: “Oggi firmo la revoca, le tolgo 15 milioni di incentivi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

11 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»