Bassetti: “Stop a vaccino Astrazeneca a ogni età. Puntare su Pfizer, Moderna e Curevac”

MATTEO_BASSETTI
"Serve una posizione chiara e definitiva di Aifa e del Cts"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA –  “Si decida da domani se il vaccino Astrazeneca non si deve più usare e ci si attrezzi per fare solo vaccini a mRna. Non serve limitarlo ad alcune età, a questo punto andrebbe stoppato in tutte le età, chiedendo scusa agli italiani per la comunicazione errata e antiscientifica su questo vaccino. Si punti quindi unicamente sui vaccini di Pfizer, Moderna e poi su CureVac. Ma deve essere una scelta politica“. Lo scrive su Facebook il direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, Matto Bassetti.

LEGGI ANCHE: Bassetti: “Tachipirina prima del vaccino Astrazeneca? Sbagliatissimo”

AstraZeneca, prima ai giovani ora solo over 60: l’esperto spiega perché

Sul vaccino Astrazeneca e, in generale, sui vaccini a vettore virale serve una posizione chiara e definitiva di Aifa e del Cts– esorta l’infettivologo- i dati scientifici inglesi e Ema ci dicono che il vaccino di Astrazeneca si può usare in tutte le età. Basta con il balletto delle comunicazioni e delle raccomandazioni che hanno cambiato le fasce d’età per questo vaccino, con errori enormi di comunicazione sia dell’Agenzia del farmaco che del ministero della Salute”. Bassetti aggiunge che “l’opinione pubblica è inferocita sul vaccino Astrazeneca, le istituzioni non possono lasciare da soli i medici e le Regioni a difenderli”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»