hamburger menu

Napoli, università L’Orientale occupata: “Solidali a Cospito, no 41-bis”

La sede di palazzo Giusso è stata occupata dagli studenti in protesta "contro la disumanità delle condizioni delle carceri italiane"

Pubblicato:08-02-2023 19:26
Ultimo aggiornamento:08-02-2023 19:26
Canale: Napoli
Autore:
universita_orientale_napoli_occupata_cospito
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

NAPOLI – Un gruppo di studenti e studentesse ha deciso di occupare la sede di palazzo Giusso dell’Università degli studi di Napoli L’Orientale per “prendere posizione contro il 41-bis in solidarietà con la lotta politica di Alfredo Cospito“, spiegano dal collettivo autorganizzato universitario. Sulla facciata esterna dell’edificio uno striscione con la scritta ‘Orientale occupata contro il 41-bis’.

LEGGI ANCHE: Che cosa è il 41-bis e in cosa consiste il carcere duro

La decisione è stata assunta al termine di un’assemblea pubblica che si è svolta nel pomeriggio. “Questa occupazione si inserisce in una mobilitazione più ampia che stiamo vedendo in questo Paese, non solo in solidarietà con lo sciopero della fame di Alfredo, ma anche contro la disumanità delle condizioni delle carceri italiane – afferma una studentessa -. Di fronte a un Governo di estrema destra ed incline alla repressione di ogni forma di dissenso, diventa sempre più importante prendere posizione, anche nelle Università”. Negli scorsi giorni, anche la Facoltà di Lettere dell’Università La Sapienza di Roma era stata occupata per gli stessi motivi.

LEGGI ANCHE: Cospito al 41-bis nel fumetto di Zerocalcare (e quel reato che non fu contestato neanche ai terroristi del 2 agosto)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-02-08T19:26:41+01:00