Tg Scuola, edizione del 7 maggio 2021

Si parla di: Covid; Liquigas; Ambasciatori dell'aria; Tossicodipendenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Cremona, i video-spot degli studenti sul Covid

Disagi, nostalgie e nuove consapevolezze della vita in pandemia. C’è tutto questo nei video-spot realizzati dagli studenti e studentesse di Cremona che hanno partecipato al progetto pilota ‘Covid: questo S-conosciuto’ promosso da Informagiovani del Comune di Cremona. Un’iniziativa nata per offrire un’opportunità di ascolto e supporto ai giovani che si sono trovati ad affrontare mesi difficili, e promuovere tra coetanei comportamenti responsabili. Il progetto ha coinvolto in totale 74 alunni che hanno preso parte ad un percorso composto da tre incontri per ogni scuola: un primo con Claudia Balotta, immunologa e professoressa associata di clinica delle malattie infettive all’università di Milano; un secondo con Federica Frosi, psicologa esperta di eventi post traumatici; infine, un terzo con Andrea Mattioli, direttore delle risorse umane di un’azienda cremonese ed educatore nelle scuole sui temi dell’innovazione tecnologica applicata alle aziende.

Liquigas porta i temi della sostenibilità e qualità dell’aria in classe

‘Liquigas’, leader in Italia per distribuzione di GPL e GN, dal 2018 promuove il progetto didattico ‘1 2 3 … respira!’ rivolto a tutte le classi delle scuole secondarie di primo grado e giunto, quest’anno, alla terza edizione. Sono più di 70mila gli studenti che partecipano attivamente al programma, incentrato su temi di sostenibilità ambientale e qualità dell’aria. “Il tema della sostenibilità è molto sentito e vissuto con entusiasmo da parte dei giovani- ha raccontato a Diregiovani Donatella Squellerio, direttore marketing e sviluppo di ‘Liquigas’- Per questo abbiamo pensato di focalizzarci sull’educazione delle nuove generazioni per lavorare su quelle che sono le cause dell’emissioni inquinanti”.

Torino, studenti dell’istituto Avogadro ‘ambasciatori dell’aria’

Quasi la metà delle scuole di Torino si trovano in contesti in cui la qualità dell’aria è oltre i limiti di legge. Così, gli alunni dell’istituto ‘Avogadro’ di Torino hanno deciso di impegnarsi in prima linea. Si sono auto eletti ‘ambasciatori dell’aria’ e chiedono il contributo di istituzioni, cittadini e ragazzi acquistare 10 campionatori mobili per il rilevamento dei principali inquinanti, in modo che gli studenti possano misurare direttamente il livello di inquinanti presenti dentro e fuori la scuola, per sensibilizzare i propri coetanei e le loro famiglie. L’obiettivo è ‘I(n)spirare il futuro!’ in collaborazione con il Comitato Torino Respira che collabora già da diverso tempo con i ragazzi dell’Istituto Avogadro e di altre scuole di Torino.

Paolo, dalla tossicodipendenza all’aiuto per gli altri

L’Anglad è un centro per il trattamento delle dipendenze patologiche fondato nel 1995 da Paolo De Laura. Da allora sono 25 anni che il centro lavora in sinergia con San Patrignano nei territori di Roma e del Lazio. De Laura ha rilasciato una lunga intervista a Diregiovani, in cui ha parlato del passato da tossicomane, la permanenza nella comunità di San Patrignano, l’impegno verso gli ospiti della sua struttura e il dialogo con gli studenti delle scuole.

Dalle scuole

Liceo Paciolo-D’Annunzio di Fidenza

Gli studenti hanno pubblicato l’originale blog ‘La nostra mimesis‘, ossia la rivisitazione e l’interpretazione della società contemporanea. Come moderni Dante ed eredi di Pasolini.

IS Belluzzi-Fioravanti di Bologna

Percorsi didattici e laboratori in presenza nei musei grazie a un patto di comunità tra la scuola superiore, l’Istituzione Bologna Musei e il settore Biblioteche comunali.

Istituto Meucci di Carpi

Gli studenti hanno portato vita e colore nella scuola chiusa restaurando e dipingendo le aule e dando vita a una mini-impresa, di nome ‘Painthing JA’.

Scuola primaria Padre Giuliani di Madignano

Il gastronomo e giornalista Edoardo Raspelli si è collegato online con i ragazzi per colloquiare con loro sul cibo, sul vino, sul piacere di mangiare e bere.

IC Ada Negri di Roma

La scuola ha vinto il concorso ‘Un Testo per noi’ con ‘La ballata della gentilezza’, un testo che promuove la cultura delle emozioni e dell’empatia.

Istituto Delfico Montauti di Teramo

Gli studenti sono stati protagonisti del progetto ‘Ascoltiamoci’, realizzato con la collaborazione dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) di Roma, per dare voce allo stato d’animo degli adolescenti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»