fbpx

Tg Cultura, edizione del 5 novembre 2020

– L’ITALIA PIANGE GIGI PROIETTI, SCOMPARSO A ROMA IL 2 NOVEMBRE

L’Italia piange Gigi Proietti, scomparso a Roma il 2 novembre, giorno del suo ottantesimo compleanno. Il grande attore era stato ricoverato alla clinica Villa Margherita per problemi cardiaci. Unanime il cordoglio da parte del mondo del teatro e del cinema, ma anche della politica, delle istituzioni e di tantissimi cittadini. La Capitale ha proclamato il lutto cittadino nel giorno delle esequie, celebrate nella Chiesa degli artisti dopo il ricordo degli amici al Globe Theatre, il teatro di Villa Borghese che prenderà il suo nome.

– IL COVID CHIUDE MUSEI, MOSTRE E TUTTI I LUOGHI DELLA CULTURA

Dal 6 novembre al 3 dicembre 2020 sono di nuovo chiusi i servizi di apertura al pubblico dei musei, delle mostre, degli archivi, delle biblioteche, delle aree archeologiche e dei complessi monumentali. Lo ha stabilito l’ultimo Decreto della presidenza del Consiglio per contrastare l’aumento dei contagi da Covid-19. Dal Parco del Colosseo ai musei di Bologna, diverse le istituzioni culturali che hanno già annunciato un incremento delle attività sul web.

– CON IL COVID PERDITE DEL 40% PER IL 70% DEGLI ENTI CULTURALI

Le chiusure forzate dovute al Covid-19 hanno determinato perdite rilevantissime per il settore della cultura. Oltre il 70% degli enti culturali ha stimato infatti perdite di ricavi superiori al 40% del loro bilancio, ma il 13% prospetta perdite che superano il 60%. A delineare le conseguenze della crisi che ha investito il comparto nel 2020 è il sedicesimo Rapporto annuale Federculture, che ha calcolato anche una perdita di un miliardo di euro di fondi pubblici a favore della cultura negli ultimi 20 anni.

– DA MARZO 9 MILIARDI DI EURO PER SOSTENERE CULTURA E TURISMO

Da marzo a oggi ammonta a 9 miliardi di euro il sostegno arrivato a cultura e turismo per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Tra le misure finanziate, le tutele e le indennità per i lavoratori dello spettacolo, pari a 350 milioni di euro, il ristoro ai musei statali e privati, a cui sono andati rispettivamente 165 e 70 milioni di euro, e la creazione del Fondo Cultura con 100 milioni di euro. “Questa crisi– ha detto il ministro della Cultura e del Turismo, Dario Franceschini- ha fatto capire fino in fondo quanto in Italia sia cruciale l’investimento in cultura”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

5 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»