Tg Politico, edizione del 29 novembre 2018

Tg Politico, edizione del 29 novembre 2018

Si parla di: Scontro sul decreto sicurezza tra Salvini e l’Anpi; Pd, un referendum abrogativo contro il dl sicurezza

E’ SCONTRO SUL DECRETO SICUREZZA TRA SALVINI E L’ANPI

E’ scontro tra Matteo Salvini e i partigiani italiani sul decreto sicurezza. Il vicepremier organizza una manifestazione in piazza Montecitorio per ribadire che, con l’approvazione del decreto “la pacchia e’ finita” per gli immigrati irregolari. Ora, dice, e’ il turno della legge sulla legittima difesa. “La difesa- annuncia- sara’ sempre legittima”. L’Associazione nazionale dei partigiani condanna nettamente il decreto. Con questa norma, spiega la presidente Carla Nespolo, l’Italia entra nell’incubo dell’apartheid giuridico. Bisogna organizzare una resistenza civile”.

PD, UN REFERENDUM ABROGATIVO CONTRO IL DL SICUREZZA

Un referendum abrogativo per cancellare il decreto sicurezza. Il Partito democratico si schiera contro il provvedimento bandiera di Matteo Salvini e annuncia una raccolta di firme per abrogare le nuove norme in materia di immigrazione e sicurezza. Appuntamento nei gazebo per il prossimo 3 marzo, il giorno delle primarie del Pd. In quell’occasione, oltre a scegliere il segretario, i militanti del partito potranno firmare a favore del referendum abrogativo. A lanciare la proposta il ticket Martina-Richetti: “C’e’ bisogno di un’alternativa al pericolo rappresentato da questo governo”, dicono.

QUOTA 100, SI PUO’ RISPARMIARE SUL DEFICIT

La riforma della legge Fornero, con la possibilità di andare in pensione con quota 100, 62 anni di età e 38 di contributi, costerà meno dei 7 miliardi che il governo ha stanziato in manovra. Lo ha annunciato il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon, a margine di un convegno al Cnel. Inoltre il governo potrebbe presentare le misure sulle pensioni con un emendamento alla legge di bilancio. Intanto, il presidente dell’Inps, Tito Boeri, avverte il governo sul condono contributivo: “E’ pericoloso”, ha attaccato.

LA RIFLESSIONE DEI CATTOLICI SULL’EUROPA

I rappresentanti di molte associazioni di ispirazione cattolica, dalle Acli, alla Comunita’ di Sant’Egidio a Confcooperative, all’associazione Cattolica saranno domani i protagonisti del seminario al Palazzo della Cooperazione di Roma sull’idea di Europa. All’Unione europea come unione dei popoli sara’ dedicata la riflessione del presidente Cei Gualtiero Bassetti, l’economista Enrico Giovannini affrontera’ la priorita’ del lavoro e dei diritti sociali. Sara’ presente la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan.

Condividi l’articolo:

Leggi anche:

29 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»