fbpx

Tg Politico Parlamentare, edizione dell’8 giugno 2020

ZINGARETTI A CONTE: SERVE SALTO QUALITA’

Stati generali dell’economia, Mes, elezioni. Un’altra ordinaria giornata di picconate al presidente del Consiglio. Nicola Zingaretti lo dice senza tanti giri di parole: “Con Conte nessuna contrapposizione, però lo lo scenario attuale richiede scelte nuove e una decisiva svolta da compiere insieme ai nostri alleati, questo e’ stato il cuore del confronto di queste ore con il premier”, ha detto il segretario dem aprendo la direzione nazionale del partito. Attacchi anche da Matteo Renzi che chiede l’attivazione del Mes mentre Matteo Salvini sogna la spallata: “Election day in autunno per dare stabilità al Paese”, dice in una diretta Facebook.

PIL -8,3%, GUALTIERI: RIPRESA A SETTEMBRE

Il pil calerà dell’8,3% nel 2020, ma nel 2021 ci sarà un rimbalzo del 4,6%. Stesso andamento per il lavoro con un calo delle unità che arriverà al 9,3% per risalire al 4,1% l’anno prossimo. E’ il bollettino di guerra dell’Istituto di statistica che torna a misurare lo shock senza precedenti dovuto all’emergenza coronavirus. Si sforza di essere ottimista il ministro Roberto Gualtieri che coglie segnali di ripartenza: “I dati Istat confermano sostanzialmente le previsioni del governo e indicano una possibilità concreta di una ripresa già nel terzo trimestre. Intanto il Mef lancia il Btp futura per i piccoli risparmiatori”.

TENSIONE A TARANTO, DOMANI TAVOLO SULL’ILVA

Nuovo capitolo per la storia infinita della ex Ilva. Domani al ministero dello Sviluppo tavolo con azienda e sindacati, un appuntamento ad alta tensione che sarà accompagnato dallo sciopero dei lavoratori. ArcelorMittal ha presentato un piano industriale che ha fatto infuriare sindacati e governo. Fim, Fiom e Uilm ritengono inaccettabili gli esuberi e il ministro Stefano Patuanelli esorta a rispettare gli accordi seguendo la strada per coniugare “ambiente e occupazione”.

UN PATTO PER L’EXPORT, DI MAIO RILANCIA IL ‘MADE IN’

Un piano da 1,4 miliardi per il rilancio del Made in Italy. E’ il ‘Patto per l’export’ siglato stamane alla Farnesina tra il Governo, le Regioni e i rappresentanti delle imprese. Il ministro Luigi di Maio spiega che il commercio con l’estero avrà un grande rilancio grazie al supporto che, attraverso sei assi di intervento, verrà dato alle aziende. Tra le iniziative, un e-book, una guida per le realtà produttive che ancora non si sono aperte ai mercati esteri ed esposizioni virtuali in rete per incentivare il sistema fieristico.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

8 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»