Clima, a Bologna ‘Nessun dorma’: notte in bianco per meditare

Prima la proiezione in piazza Maggiore del documentario ‘Anthropocene: l’epoca umana‘. Poi una notte per discuterne insieme: l'idea del movimento Extinction Rebellion
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Una notte all’aperto durante la quale, invece di dormire, si rifletterà sull’emergenza climatica e sulle responsabilità degli uomini rispetto ai danni ambientali. Extinction Rebellion (XR), il movimento socio-politico non violento che si batte per i cambiamenti climatici, coglie al volo l’occasione offerta da Bologna, che domenica sera ha in programma (per la rassegna ‘Sotto le stelle del cinema’) la proiezione di ‘Anthropocene: l’epoca umana‘. Il documentario testimonia “un momento critico nella storia geologica, fornendo un contributo provocatorio e incisivo alla riflessione sulla portata dei danni ambientali causati dalla nostra specie”, scrive il comitato bolognese di Xr, che ha deciso di occupare piazza Maggiore proponendo una notte di riflessione, tra incontri, workshop e condivisione di idee.

Il pianeta modellato (e distrutto) dall’uomo: ecco Anthropocene al Mast di Bologna

 

Si inizia già dalle 16.30 con il laboratorio artistico per decorare le proprie magliette, borse e cuscini con il simbolo di Extinction Rebellion. Dalle 17 alle 19 ci sarà un workshop di comunicazione non violenta a cura di Massimo Leoncini e Stefania Lodi (unico evento per cui sono richieste prenotazione e puntualità). Segue, alle 19.10, “Eco-femminismo” a cura di Sabina Santovetti. Alle 20, parte la marcia verso piazza Maggiore dove, in attesa del documentario, si prenderà posto in piazza e si ‘condividerà’ la cena al sacco continuando il dibattito. Dopo ‘Anthropocene’, in programma sul grande schermo alle 21.45, inizierà una vera e propria maratona-dibattito dove chiunque potrà intervenire con riflessioni sul film

Fino all’alba libri in prestito e lezioni di yoga

L’intenzione di Extinction Rebellion di Bologna, come recita il titolo dell’evento su Facebook è proprio quella che “Nessun dorma”. Per questo, terminata l’assemblea, dalle 2 fino all’alba sarà allestita una ‘zona libri’ in cui chiunque potrà portare il suo libro preferito e condividerlo con gli altri. Dalle 6 alle 8 ci si rigenera con lezioni gratuite di joga e tai-chi, per poi salutarsi con una colazione, sempre condivisa e al sacco. Per partecipare alla maratona notturna a sostegno dell’ambiente organizzata da Xr Bologna basta semplicemente presentarsi domenica in piazza Maggiore insieme, ovviamente, ad un po’ di cibo da condividere e al necessario per trascorrere una notte all’aperto.

Al Mast fino al 6 ottobre prosegue la mostra Anthropocene

Intanto, alla Fondazione Mast prosegue fino al 6 ottobre la mostra Anthropocene, in anteprima in Europa: ha aperto i battenti il 16 maggio e resterà aperta al pubblico. Il punto forte della mostra sono le foto giganti, ma ci sono anche filmati e realtà aumentata. L’obiettivo? Mostrare l’impatto devastante sul pianeta dei cambiamenti portati dall’uomo.

Sotto un flashmob degli attivisti di Extinction Rebellion:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

25 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»