NEWS:

Femminicidi, e ora si teme per Kimberly: appello per trovare la 20enne scomparsa da Busto Arsizio

Una ragazza di 20 anni è scomparsa da quattro giorno da Busto Arsizio, in provincia di Varese: la sera si sarebbe vista con un ragazzo di nascosto dalla madre, a cui aveva parlato di una cena con la cugina

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BOLOGNA – Kimberly ha vent’anni e manca da casa dal pomeriggio di lunedì 20 novembre: per trovarla, la famiglia ha lanciato un appello facendo circolare sui social la foto della ragazza. È partito il tam tam per ritrovare Kimberly Bonvissuto, di Busto Arsizio in provincia di Varese, che lunedì non è tornata a casa. Inevitale che, sull’onda di quanto accaduto a Giulia Cecchettin e a tante altre donne, il pensiero corra al peggio.

COSA INDOSSAVA LA RAGAZZA

La giovane è alta un metro e 55 centimentri, ha i capelli rossi, porta gli occhiali e lunedì indossava una tuta grigia, scarpe nere e un giubbotto Colmar. A dare l’allarme è stata la famiglia, che ha denunciato la scomparsa alle forze dell’ordine: sui social sono state diffuse alcune fotografie di Kimberly e sono stati pubblicati i numeri da chiamare in caso di avvistamento. Queste le parole della zia della ragazza: “Quando è uscita di casa indossava una tuta grigia, scarpe nere e giubbotto Colmar. Chiedo per favore la massima condivisione e in caso di notizie contattate subito le forze dell’ordine”.

La sera del 20 novembre, a quanto pare, Kimberly si sarebbe vista con un ragazzo all’insaputa dei genitori, a cui aveva invece detto che sarebbe uscita a cena con la cugina (con cui era d’accordo per farsi reggere il gioco). Non è più tornata a casa e il suo cellulare risulta spento. Era uscita di casa lunedì verso le 16. Al momento il fatto è registrato come allontanamento volontario. La madre dice che il telefono della ragazza è spento dalle 22 di lunedì sera.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it