hamburger menu

Quattro concorsi sanitari deserti in Vda, gli altri 24 proseguono

(DIRE – Notiziario Sanità e Politiche sociali) Aosta, 23 gen. – Quattro dei concorsi banditi dall’Usl della Valle d’Aosta sono andati deserti. Altri 24 sono aperti, con la commissione di esame individuata, che dovrà concluderli nei prossimi mesi; altri tre bandi sono in scadenza a breve. Il quadro è tracciato dall’Usl stessa, con il direttore […]

(DIRE – Notiziario Sanità e Politiche sociali) Aosta, 23 gen. – Quattro dei concorsi banditi dall’Usl della Valle d’Aosta sono andati deserti. Altri 24 sono aperti, con la commissione di esame individuata, che dovrà concluderli nei prossimi mesi; altri tre bandi sono in scadenza a breve. Il quadro è tracciato dall’Usl stessa, con il direttore generale Massimo Uberti che ammette: “I numeri complessivi sono ancora inferiori alle necessità, pur trattandosi, in alcuni casi, di numeri migliori che in passato grazie al lavoro di ‘collegamento’ fatto con i centri ospedalieri e universitari”. Uberti sottolinea anche che “molte candidature sono di specializzandi, che non è sempre possibile assumere con effetto immediato”. A essere andati deserti sono i bandi per la Medicina trasfusionale, il Servizio dipendenze, la Geriatria e la Patologia clinica. Per le altre specialità hanno presentato domanda di concorso per Medicina d’urgenza uno specializzando; per Malattie infettive, quattro specializzati; per Pneumologia, uno specializzato e otto specializzandi; per Anestesia e Rianimazione, due specializzati e sette specializzandi; per Medicina interna uno specializzato e due specializzandi; per Nefrologia uno specializzato e due specializzandi; per Ortopedia uno specializzando; per Oncologia uno specializzando; per Gastroenterologia uno specializzato; per Dermatologia uno specializzato e due specializzandi; per Igiene e Sanità pubblica tre specializzandi; per Psichiatria uno specializzato e uno specializzando; per Medicina del lavoro uno specializzato; per Neuropsichiatria infantile due specializzandi; per Cardiologia due specializzati e cinque specializzandi. L’Usl conclude spiegando che “a breve scadranno i termini per la presentazione delle domande per le specialità di Medicina nucleare, Medicina legale e Radiodiagnostica. Uberti conclude: “Compatibilmente con la disponibilità dei commissari è nostra intenzione procedere con la massima urgenza nel portare a conclusione le procedure per poter assumere il più rapidamente possibile i nuovi medici”. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-23T11:07:09+02:00