A Roma arriva ‘Fasedue’: l’app per lo shopping di vicinato

Una app gratuita per sistemi Ios e Android che mappa circa 500 esercizi commerciali nella Capitale. Presto disponibile anche per Firenze, Perugia e per la provincia di Roma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Aprire un’app sul proprio smartphone e scoprire le attivita’ commerciali del proprio quartiere che fanno consegne a domicilio, scorrendo tra vetrine virtuali con la possibilita’ di inviare messaggi di testo al commerciante e ricevere informazioni o immagini. Lo permette ‘Fasedue‘, una app gratuita per sistemi Ios e Android che tra botteghe, alimentari, bistrot, erboristerie, edicole, negozi di abbigliamento, forni e molte altre realta’, mappa circa 500 esercizi commerciali nella Capitale.

“L’abbiamo messa in piedi in dieci giorni”, racconta Luca Mecaccioni, che assieme a Cristina Febo, Rebecca Meghnagi e Marina Ricciardi ha sviluppato e lanciato l’applicazione. “La cosa bella di ‘Fasedue’- spiega l’ideatore- e’ che favorisce la rinascita della consegna di vicinato. Ci sono tante app simili ma cio’ che rende questa speciale e’ la community che crea. Dentro, infatti, si trova la descrizione del negozio e di cosa vende e c’e’ la possibilita’ di mandare un messaggio via Whatsapp al commerciante. Si mette in contatto diretto, insomma, l’esercente con il consumatore“. 

Il funzionamento dell’app e’ semplice: si scarica dallo store Apple o Google, o dal sito fasedue.org, e si effettua l’iscrizione. Cosi’ si puo’ accedere alle mappe che mostrano gli esercizi commerciali piu’ vicini.

Ogni negozio ha la sua scheda– spiega Mecaccioni- che il commerciante puo’ arricchire aggiungendo foto e descrizioni.
L’idea e’ di aggiungere una funzionalita’ per permettere alle persone di prenotare un ombrellone in spiaggia o evitare la fila per entrare in un negozio. Ci stiamo lavorando”. Intanto il progetto va avanti e la mappatura continua oltre i confini della Capitale. Presto, infatti, Fasedue sara’ disponibile anche per Firenze, Perugia e per la provincia di Roma.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

22 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»