Ex Ilva, lunedì 4 ore di sciopero in tutti gli stabilimenti

Sindacati: "Risposta Mittal alla crisi non può essere Cig per tutti"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

GENOVA – Si estende a tutti gli stabilimenti del gruppo la mobilitazione dei lavoratori di ArcelorMittal. In occasione dell’incontro con i ministri Stefano Patuanelli e Nunzia Catalfo, lunedì mattina alle 11, le organizzazioni sindacali, Fiom, Fim e Uilm hanno proclamato quattro ore di sciopero generale. Le modalità saranno decise dalle Rsu e dalle segreterie territoriali dei sindacati. “Il governo e ArcelorMittal scoprano le carte e si apra un tavolo di trattativa con il sindacato- chiedono Fiom, Fim e Uilm nazionali- la situazione negli stabilimenti è sempre più insostenibile. La risposta alla crisi non può essere semplicemente più cassa per tutti e zero investimenti. Meno salario, più incertezze e insicurezze sull’occupazione, sull’ambiente, sulle prospettive industriali non sono più accettabili”.

LEGGI  ANCHE: Lo stabilimento dell’Ex Ilva di Novi Ligure blocca la merce, Genova la seguirà

VIDEO | Genova, Rsu ex Ilva in piazza: “No crisi di mercato, azienda vuol fare cassa”

Coronavirus, guarito primo operaio ex Ilva contagiato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

21 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»