Al via la produzione della Jeep Compass nello stabilimento Fca di Melfi

La notizia è stata data dai sindacati che auspicano per i dipendenti la piena occupazione e la fine della cassa integrazione
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

POTENZA – Al via oggi la produzione della Jeep Compass nello stabilimento Fca di Melfi. La notizia è stata data dai sindacati Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm, Fismic e Ugl che commentano positivamente l’avvio della produzione, auspicando possa garantire la piena occupazione e mettere fine alla cassa integrazione.

La data di oggi per l’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo, segna l’avvio della prima fase di attuazione del contratto di sviluppo Fiat, co-finanziato dalla Regione Basilicata e firmato al Mise dal presidente regionale Vito Bardi, “nell’obiettivo – spiega Cupparo – di rilanciare lo stabilimento di Melfi e salvaguardare la piena occupazione”.

L’assessore riconosce al Gruppo Fca di aver tenuto fede all’annuncio sottoscritto nel contratto di sviluppo per l’avvio da febbraio della produzione del nuovo modello di auto nelle varie versioni previste da benzina e diesel, sino ai modelli elettrico ed ibrido.

“La Regione – aggiunge – con una costante interlocuzione con Fca e sindacati si è fatta trovare preparata per l’evento”. Passo successivo è l’avvio delle attività di ricerca industriale relative all’autotelaio e al battery case, inizialmente previste in Piemonte e attribuite al Campus per l’Innovazione del manufacturing di Melfi.

Alle 15 in programma incontro tra sindacati e azienda.

LEGGI ANCHE: Se nevica senza Jeep non si va a scuola, guerra a spot Fca: “È classista e bimbi non sono pacchi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

21 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»