hamburger menu

Elon Musk riammette Trump su Twitter dopo un sondaggio sul social

Oltre 15 milioni i votanti: il 51,8% ha detto sì al ritorno dell'ex presidente Usa bandito dopo l'assalto dei suoi sostenitori al Congresso del 6 gennaio 2021. Ma il tycoon sembra voler rimanere sul 'suo' Truth

Pubblicato:20-11-2022 12:51
Ultimo aggiornamento:20-11-2022 17:01
Canale: Mondo
Autore:
elon_musk_donald_trump
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump può tornare a una delle sue attività preferite: twittare. La decisione è stata annunciata dal nuovo proprietario del social network dell’uccellino, Elon Musk: l’eccentrico imprenditore ha lanciato un sondaggio proprio su Twitter, il cui esito è favorevole alla riammissione del tycoon, bandito dal social dopo l’assalto dei suoi sostenitori al Congresso Usa del 6 gennaio 2021. A partecipare al sondaggio sono state oltre 15 milioni di persone e il 51,8% dei votanti ha dato il via libera al ritorno di Mr. Trump.

LEGGI ANCHE: Ultimatum di Musk ai dipendenti, in molti lasciano e l’hashtag RIPTwitter domina le tendenze

MUSK APRE A TRUMP, CHE PERÒ NICCHIA: “SU TRUTH STO BENE”

Il popolo ha parlato. Trump verrà riammesso. Vox Populi, Vox Dei“, ha twittato Musk a sondaggio chiuso. Eppure, l’ex presidente Usa, che recentemente ha annunciato la sua intenzione di ricandidarsi per le presidenziali del 2024, non sembra poi così interessato a tornare a parlare ai suoi oltre 52 milioni di follower su Twitter. “Su Truth sto bene, funziona meglio di Twitter che ha molti problemi, tra bot e account falsi“. Truth è il social network lanciato proprio da Trump dopo il suo ban dall’uccellino. “Non preoccupatevi, non andrò da nessuna parte“, ha assicurato il tycoon ai suoi fan.

LEGGI ANCHE: “Tutti su Mastodon”. Cosa è il social network che prova a sfidare Twitter di Elon Musk

E L’ULTIMO TWEET DI TRUMP RIPRENDE VITA

Il suo ultimo post su Twitter risale all’8 gennaio 2021, due giorni dopo l’assalto al Congresso da parte di chi non voleva riconoscere la sconfitta di Trump contro Biden alle presidenziali del 3 novembre 2020: nel corso dell’azione morirono quattro persone. “A tutti quelli che me l’hanno chiesto: non sarò alla cerimonia di insediamento (di Biden, ndr) del 20 gennaio”. Un tweet che è tornato ad avere “vita” proprio in seguito alla decisione di Musk: da ieri, sono numerosi i like, le repliche e i retweet .

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-11-20T17:01:22+01:00