Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Sanità, edizione del 20 settembre 2021

tg sanità -min
Effetto green pass: prenotazioni vaccino aumentate del 20-40% tra le notizie del Tg Sanità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

COVID. ISS: RT ANCORA IN DISCESA A 0,85. INCIDENZA DA 64 A 54

Continua a scendere, nel periodo compreso tra il 25 agosto e il 7 settembre 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici che è stato pari a 0,85. È quanto emerso dall’ultimo monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute sull’epidemia da Covid-19. L’Rt è quindi “al di sotto della soglia epidemica” e in diminuzione rispetto alla settimana precedente, quando il valore era pari a 0,92. Scende anche l’incidenza dei casi ogni 100mila abitanti che passa, nel valore nazionale, da 64 della scorsa settimana a 54. In lieve diminuzione, infine, il tasso di occupazione in terapia intensiva che si attesta al 6,1%.

EFFETTO GREEN PASS: PRENOTAZIONI VACCINO AUMENTATE DEL 20-40%

“A livello nazionale, si è verificato un incremento generalizzato delle prenotazioni di prime dosi tra il 20% e il 40% rispetto alla scorsa settimana”. A farlo sapere la struttura commissariale Covid-19, diretta dal Generale Francesco Paolo Figliuolo. Probabile che l’incremento sia dovuto all’estensione del Green pass, che dal 15 ottobre sarà obbligatorio per tutti i lavoratori pubblici e privati. “Nella giornata di sabato 18 settembre- prosegue ancora la struttura commissariale- si è riscontrato inoltre un aumento del 35% di prime dosi rispetto alla stessa ora di sabato scorso”. Considerando che la maggior parte dei centri vaccinali sono ad accesso libero, secondo la struttura commissariale occorre dunque “monitorare, nei prossimi giorni, l’andamento delle adesioni per valutare se il trend attuale si consoliderà in maniera strutturale”.

EPATITE C. IN EMILIA ROMAGNA STANZIATI 6MLN EURO PER BIENNIO 2021/22

“Le stime parlano di circa 40mila persone trattate in Emilia Romagna, ma forse almeno 100mila non sanno ancora di avere l’epatite C. E proprio per questo gruppo specifico di pazienti, per andarli a ‘trovare’, sono stati stanziati fondi che ammontano all’incirca a 2milioni e 500mila euro per l’anno in corso e a 3 milioni e 500mila euro per l’anno prossimo”. A farlo sapere il professor Pietro Fusaroli, direttore della UOC di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva presso la AUSL di Imola, in occasione del corso di formazione ECM sulla gestione dei tossicodipendenti con epatite C, organizzato dal provider Letscom E3 con il contributo non condizionante di AbbVie. Il corso rientra nell’ambito di ‘Hand’, il progetto di networking a livello nazionale patrocinato da quattro società scientifiche (SIMIT, FeDerSerD, SIPaD e SITD) che dal 2019 coinvolge i Servizi per le Dipendenze e i Centri di cura per l’HCV afferenti a diverse città italiane. A partecipare al corso anche il dottor Stefano Gardenghi, direttore della UOC Dipendenze Patologiche presso la AUSL di Imola, che si è detto soddisfatto dei fondi messi a disposizione: “Siamo molto soddisfatti della possibilità di poter effettuare gli screening gratuitamente su un target di utenti storicamente di difficile aggancio. Per noi avere questa possibilità- ha commentato- è già un grande passo in avanti”.

TORNA CAMPAGNA AIOCC PER SENSIBILIZZARE SU TUMORI TESTA E COLLO

Torna dal 20 al 24 settembre, con la quarta edizione, #tienilatestasulcollo, la campagna di sensibilizzazione sulla diagnosi precoce dei tumori della testa e del collo, promossa dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (Aiocc), in occasione della campagna europea Make Sense Campaign 2021 e realizzata con il contributo non condizionante di Merck. La campagna, presentata la settimana scorsa in Senato, nasce su iniziativa della senatrice Maria Rizzotti, membro della Commissione Igiene e Sanità del Senato. “Attraverso un portale web dedicato- spiega in una nota l’Aiocc- sarà possibile prenotare videoconsulti gratuiti con i medici dei centri specialistici italiani aderenti all’iniziativa, a disposizione dal 20 settembre al 1° ottobre per offrire informazioni e indicazioni utili”.

AL VIA ‘NONNO ASCOLTAMI!’, CAMPAGNA CON SCREENING GRATUITI PER L’UDITO

Tutto pronto anche quest’anno per il tour di ‘Nonno Ascoltami! – L’Ospedale in piazza’, la campagna di controlli gratuiti promossa da Udito Italia Onlus, che porta il tema della prevenzione dei disturbi uditivi in tutta Italia. La dodicesima edizione della campagna partirà il 26 settembre e il programma si snoderà su 5 domeniche (fino al 24 ottobre) coinvolgendo circa venti piazze con medici specialisti e tecnici dell’udito, che per un’intera giornata saranno a disposizione dei cittadini nelle piazze di riferimento. Quest’anno si consolida la partnership con Croce Rossa nella convinzione che “in questo momento è importante non fermare l’attività di prevenzione, rivolta soprattutto agli anziani, altrimenti fortemente condizionata dal Covid”.

DA JANSSEN E ALTEMS CORSO ALTA FORMAZIONE PER ASSOCIAZIONI PAZIENTI

La pandemia ha messo a dura prova il sistema salute, facendo emergere il bisogno di includere nella costruzione di nuove e più efficienti soluzioni la voce di tutti gli interlocutori. Da questa premessa nasce il progetto ‘Raise the patients’ voice’, presentato da Janssen in collaborazione con Altems (Economia Università Cattolica, Roma): un corso di alta formazione sulla comunicazione istituzionale realizzato per rispondere al bisogno da parte delle associazioni pazienti di comunicare in maniera efficace con le istituzioni. “Lavorare sulle competenze professionali è un servizio che l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari della Cattolica garantisce quotidianamente, attraverso i propri corsi e master- ha commentato Americo Cicchetti, direttore di Altems Università Cattolica- Siamo convinti che quello sanitario sia un vero ecosistema fatto di istituzioni sanitarie pubbliche e private chiamate a interagire con il settore industriale, con i pazienti e i cittadini”.

COVID. ‘GIURO DI NON DIMENTICARE’, CIMO PRESENTA LIBRO IN SENATO

È stato presentato a Roma, nella sala ‘Caduti di Nassirya’ del Senato, il libro ‘Giuro di non dimenticare. Storie di medici ai tempi del Covid’. Realizzato dal sindacato Cimo, il volume raccoglie 28 storie che rappresentano il mondo del personale sanitario che ha lavorato in prima linea nei reparti Covid degli ospedali di tutta Italia durante la pandemia da Coronavirus. Dallo specializzando al medico di lungo corso, dallo specialista al gastroenterologo, dall’internista ai geriatri fino ai rianimatori, dai radiologi ai chirurghi, fino ai dottori impegnati in medicina d’urgenza e in quella trasfusionale. “Il libro ha un titolo importante- ha detto il professor Guido Quici, presidente Cimo– perché ‘Giuro di non dimenticare’ prende spunto dal giuramento di Ippocrate, ma rappresenta anche un monito a non dimenticare quanto accaduto e quanto sta succedendo“.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»