Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Garavaglia: “Green pass solo per grandi eventi, basta allarmismi dannosi”

Imagoeconomica_Massimo Garavaglia ministro del Turismo
Il ministro del Turismo ritiene "inutile creare confusione": la certificazione verde ha senso solo per "discoteche o stadi dove si prevede grande affluenza di pubblico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia ritiene sia “inutile creare confusione intorno al green pass. Gli allarmismi sono dannosi per i cittadini, il Turismo e per tutta l’economia nel suo complesso. Il green pass– conclude- ha senso solo per entrare in discoteca o allo stadio o per partecipare a grandi eventi, che prevedono una grande affluenza di pubblico”.

LEGGI ANCHE: Covid, Locatelli (Cts): “Sì al green pass in locali al chiuso, il virus circola”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»