hamburger menu

Tg Politico Parlamentare, edizione del 18 maggio 2022

In questa edizione si parla di: diplomatici europei espulsi da Mosca; dell’Italia che sostiene la Finlandia nella Nato; del nuovo presidente Commissione Esteri del Senato che spacca la maggioranza; del Festival della dieta Mediterranea presentato al Mipaaf

Tg Politico Parlamentare

SALE LA TENSIONE TRA RUSSIA ED EUROPA: ESPULSI I DIPLOMATICI

Sale la tensione tra la Russia e i Paesi dell’Unione europea all’indomani della caduta di Mariupol. Sono 24 i diplomatici italiani espulsi da Mosca perchè ‘non graditi’ dal Cremlino, a questi vanno ad aggiungersi altri 27 spagnoli e 34 francesi. Intanto, proseguono i raid dell’esercito di Mosca, in particolare sulla regione di Donetsk colpita da 28 bombardamenti nelle ultime 24 ore, causando un morto e diversi feriti, tra cui anche dei bambini. In tutto sono 3.752 i civili uccisi in Ucraina dall’invasione russa del 24 febbraio. A confermarlo è ‘Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani.

DRAGHI: “L’ITALIA SOSTIENE LA FINLANDIA NELLA NATO

“L’Italia sostiene l’ingresso della Finlandia nella Nato”. Mario Draghi riceve a palazzo Chigi la premier finlandese Sanna Marin e si rallegra per la decisione di Helsinki di unirsi all’Alleanza atlantica. Il bilaterale cade nel giorno in cui il Paese nordico, insieme con la Svezia, ha presentato formale richiesta di adesione alla Nato. “Contribuiremo alla sicurezza di tutta l’Europa”, garantisce Marin. Draghi parla di “giorno storico” e assicura che i “Paesi della Nato saranno impegnati a garantire la sicurezza della Finlandia nella fase di transizione”, prima dell’ingresso vero e proprio. Negli stessi minuti Mosca annunciava l’espulsione di 24 diplomatici italiani dalla Russia. “Un atto ostile”, lo definisce il presidente del Consiglio. Per Draghi, in ogni caso, “non bisogna assolutamente interrompere i canali diplomatici” col Cremlino.

ESTERI, MAGGIORANZA DIVISA AL SENATO

La Commissione Esteri del Senato ha un nuovo presidente ma non si tratta di quello atteso dal Movimento 5 Stelle. A prendere il posto del pentastellato Vito Petrocelli sarà infatti l’azzurra Stefania Craxi. Forza Italia ottiene così la prima presidenza di una commissione a Palazzo Madama. Ad esser beffato è Ettore Licheri, indicato ieri sera come candidato dal M5S. Craxi ha ottenuto 12 preferenze dal centrodestra unito, tre in più di Licheri sostenuto dal suo partito, dal PD e da Leu. Tuona Giuseppe Conte: “Registriamo una nuova maggioranza che va da Fratelli d’Italia a Italia Viva”, dice il presidente 5 Stelle, mentre Letta parla di “grande errore della destra”. Ettore Rosato, coordinatore di Italia Viva, scarica invece le responsabilità sui 5stelle: “Tre di loro non hanno votato Licheri”.

IL CILENTO OSPITA IL FESTIVAL DELLA DIETA MEDITERRANEA

Al via il Festival nazionale della Dieta Mediterranea con un calendario semestrale di appuntamenti. Si comincia il 26 maggio a Paestum all’interno dell’Eu Agrifood Week per poi concludersi il 16 novembre a Pollica. La manifestazione sarà arricchita da una piattaforma online, presentata oggi al Mipaaf, che vuole diffondere il patrimonio della ‘Dieta Mediterranea’, in modo organico e coordinato. A 11 anni dal riconoscimento Unesco “la dieta sana e sostenibile non è stata valorizzata in modo sufficiente”, dice la presidente del Future Food Institute Sara Roversi. La biodiversità autoctona, ha detto il sottosegretario alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio, “è un asset nazionale strategico”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-18T18:02:08+02:00