“Bye bye Zaki”: polemiche dopo il post del segretario della Lega di Modena

zaki bologna
Polemiche per il post di Luca Rossi, segretario del Carroccio di Modena. Michela Montevecchi (M5s): "Lega si dissoci"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – La Lega prenda le distanze pubblicamente da Luca Rossi, segretario del Carroccio a Modena, dopo le sue esternazioni sui social network riferite al prolungamento della detenzione in Egitto, dello studente dell’Universita’ di Bologna, Patrick Zaki. A chiederlo e’ la senatrice bolognese del Movimento 5 stelle, Michela Montevecchi, vicepresidente della commissione Cultura e membro della commissione Diritti umani, in riferimento al post su Facebook di Rossi in cui si legge: “Esistono Paesi seri come l’Egitto che non si lasciano condizionare dalle Ong. Bye bye Zaki”.

“Le dichiarazioni del segretario modenese leghista sono inqualificabili e non meriterebbero attenzione in un Paese dove il rispetto dei diritti umani fosse un valore saldo. Ma questo segretario ci dimostra che non e’ ancora cosi’ e allora e’ bene ribadire- dice Montevecchi- al di la’ del fatto che questo signore dimostra di non sapere minimamente di che cosa sta parlando, con le sue dichiarazioni entra senza rispetto in un campo delicato e piu’ grande di lui”.

Per questo, la pentastellata, “come membro della Commissione Diritti Umani, che si e’ impegnata alacremente a chiedere la liberazione di Patrick dall’inizio, mi auguro che la presidente Stefania Pucciarelli e il suo partito di appartenenza, la Lega, prendano le distanze pubblicamente. E soprattutto auspico che questo signore abbia la serieta’ di porgere le proprie scuse alla famiglia del giovane Patrick”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»