Toscana fuori dal Governo, Nardella rilancia: “Adesso attenti all’agenda di Firenze e della Regione”

Il sindaco di Firenze definisce "clamorosa disattenzione" la mancata nomina di toscani nel Conte Bis: "Dovrà stare molto attento alla Toscana"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – Quell’attenzione mancata nella nomina di ministri e sottosegretari, torni alta per le questioni al centro dell’agenda toscana e fiorentina. Dopo l’intervista a Matteo Renzi pubblicata ieri dal ‘Corriere Fiorentino’, il sindaco Dario Nardella rilancia l’agenda per Firenze.

La Toscana non si risarcisce per questa disattenzione clamorosa dando ora qualche poltrona, ma facendo le cose che chiediamo da tempo: infrastrutture, opere pubbliche, attenzione alla riqualificazione delle periferie, ai servizi, al sociale e alla scuola. Abbiamo un’agenda per Firenze e per la Toscana molto chiara, che proprio nei prossimi giorni porteremo all’attenzione del governo”, spiega dopo la polemica scoppiata venerdì.

LEGGI ANCHE Nessun toscano nel governo, la rabbia di Nardella: “E’ una vendetta contro Renzi?”

“A questo punto- aggiunge- non posso che appellarmi al senso di responsabilità e all’intelligenza dei nostri ministri”. L’esecutivo, infatti, “dovrà stare molto attento alla Toscana facendo di tutto per dimostrare che tiene alla regione dove il Pd è arrivato primo, unico caso in Italia, e dove a Firenze, alle europee, ha toccato il record del 43%. Senza dare risposte a quei territori che portano consenso ed energie al Pd si farebbe un grave errore”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»