hamburger menu

Firenze, Fdi attacca Nardella: spende 100.000 euro pubblici per il video di fine mandato

"Incarico all'agenzia che ha seguito Schlein alle primarie del Pd, scandaloso". Opposizioni insorgono, Comune: "Scelta per professionalità"

Pubblicato:29-11-2023 19:52
Ultimo aggiornamento:29-11-2023 19:52
Canale: Firenze
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

FIRENZE – “Il Comune di Firenze, con una determina del 14 novembre, ha stanziato circa 100.000 all’agenzia che ha curato le primarie di Elly Schlein” per la comunicazione di fine mandato, 2019-2024, del sindaco Dario Nardella. “Si tratta di 97.600 euro Iva inclusa, per la precisione, date attraverso un affidamento diretto alla società di Genova, Futurevox srl per sette video, drone incluso, e 30 scatti ogni video, quindi 210 fotografie”. Il colpo lo molla Fratelli d’Italia, con il capogruppo a Palazzo Vecchio, Alessandro Draghi, che si presenta in sala stampa con una pila di documenti fotocopiati: la determina dirigenziale, appunto; il preventivo dell’agenzia; le foto tra i fondatori della società ed Elly Schlein prese da un articolo di Repubblica. “Non c’è nulla di illegale, però trovo questa operazione scandalosa: sia per la cifra spesa che per l’opportunità politica” dell’operazione. “La cosa è ancora più grave perché nel 2021 l’amministrazione ha affidato per 60.000 euro, attraverso un appalto di 30 mesi, la comunicazione di metà e fine mandato alla società di Torino Avventura Urbana srl. Insomma, complessivamente si va su una cifra di 160.000 euro”.

“97.600 EURO IVA INCLUSA PER SETTE VIDEO E 210 FOTO”

Tirata la sassata nel giro di un amen si apre il parapiglia polemico. Parte la Lega che chiede a Nardella di riferire in aula: “L’idea che le risorse pubbliche vengano utilizzate per la campagna elettorale è intollerabile”, tuona il segretario provinciale del Carroccio, Federico Bussolin, che chiede al sindaco addirittura di rinunciare alla corsa per le europee. Attacca anche la sinistra radicale con i consiglieri Antonella Bundu e Dmitrij Palagi: “Ormai è prassi, per chi governa ed è a fine mandato, usare la posizione di forza uscente per favorire una vittoria elettorale al momento successivo”.

L’intervento più duro, però, arriva dai banchi della maggioranza. Si potrebbe definire ‘fuoco amico’, se non fosse che a queste latitudini l’alleanza è appesa a un filo sempre più logoro. “La spesa è imbarazzante. Crediamo- dichiarano la capogruppo di Iv a Palazzo Vecchio, Mimma Dardano, e la consigliera Barbara Felleca– che sia l’ennesima conferma di una bussola che il sindaco Nardella e i suoi più stretti collaboratori e sostenitori in maggioranza hanno perso. Il fatto che l’agenzia di comunicazione scelta sia la stessa utilizzata da Schlein poi, è la ciliegina sulla torta”, pungono.

LEGGI ANCHE FOTO| VIDEO | Vernice su Palazzo Vecchio, Nardella placca un attivista: “Che cazzo fai?”

Così, una volta alzato il polverone, arriva la replica di Palazzo Vecchio. L’agenzia Futurevox srl “è stata individuata sulla base di criteri di professionalità accertate e non ha avuto incarichi pregressi. Elemento fondamentale e insostituibile del codice degli appalti è il principio di rotazione degli operatori economici, nell’ottica di diversificare i fornitori. Proprio per questo motivo è stata individuata un’agenzia di Genova che mai aveva collaborato con la nostra amministrazione”. In questo senso “qualsiasi riferimento ad altri precedenti clienti dell’agenzia”, come la segretaria Schlein, “non ha alcuna rilevanza formale nella scelta”, è spiegato in una nota. Come stabilisce la legge “le amministrazioni pubbliche hanno un dovere di trasparenza e di informazione dei cittadini”. Inoltre, quanto “affidato alla Futurevox srl è un incarico sotto soglia, che quindi consente l’affidamento diretto da parte del dirigente, a seguito di richiesta di preventivo”. fine, “l’incarico precedente alla società Avventura Urbana riguardava altre attività di comunicazione e partecipazione pubblica”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-29T19:52:42+01:00

Ti potrebbe interessare: