hamburger menu

Tg Sanità, edizione del 16 maggio 2022

Si parla di mieloma, ustioni, IA e obesità

Pubblicato:16-05-2022 15:19
Ultimo aggiornamento:16-05-2022 17:13
Canale: TG-Sanità
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

COVID. OBBLIGO MASCHERINE FINO A 15/07 IN AEREI, NAVI, TRENI E BUS. ECCO LE REGOLE

Sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza e su quelli del trasporto pubblico locale l’obbligo di mascherina rimane in vigore fino al 15 giugno 2022. Secondo l’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, dunque, fino al 15 giugno è obbligatorio indossare la mascherina Ffp2 per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso, come teatri e concerti, ma anche durante eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso, mentre negli stadi non c’è alcun obbligo. È ancora obbligatorio l’uso della mascherina per utenti e visitatori in ospedali, Rsa e strutture sanitarie ed è “raccomandata” la Ffp2 negli uffici pubblici. Secondo l’accordo siglato al ministero del Lavoro, ancora, i dipendenti di negozi, ristoranti e bar dovranno indossare la mascherina chirurgica fino al 30 giugno, mentre per i clienti non è invece obbligatoria. Nelle scuole, infine, la mascherina è obbligatoria per personale, docenti e studenti sopra i 6 anni fino alla fine dell’anno scolastico.

USTIONI, MALATTIA RARA NON RICONOSCIUTA: OGNI ANNO IN ITALIA 4.000 RICOVERI

Sensibilizzare sulla patologia da ustione, malattia rara non inclusa nei Lea, formare medici e infermieri, impegnare le istituzioni a dare una risposta ai troppi bisogni assistenziali ancora insoddisfatti. Se ne è discusso in Senato durante la presentazione della pubblicazione ‘La Malattia da Ustione. Una patologia rara e cronica non riconosciuta nei Lea’, realizzata da Osservatorio malattie rare in collaborazione con Siust e con A.T.C.R.U.P. Odv e Assobus Onlus. In Italia ogni anno si registrano circa 4.000 ricoveri per ustioni, e i pazienti con gravi ustioni ed esiti cicatriziali invalidanti sono circa 2.500 ogni anno.

MIELOMA MULTIPLO. SANOFI PREMIA RICERCA INDIPENDENTE IN ONCO-EMATOLOGIA

Sono stati premiati i vincitori del bando di supporto alla ricerca indipendente interamente dedicato al mieloma multiplo, promosso da Sanofi, che ha messo a disposizione un importo complessivo di 110mila euro. Aperto a ottobre 2021, il bando era stato rivolto a università, ospedali, istituti di ricovero e cura a carattere scientifico e ad altri enti di ricerca, pubblici o privati, con l’obiettivo di valorizzare la ricerca e l’innovazione in onco-ematologia attraverso progetti di ricerca scientifica e di trasferimento tecnologico. “Siamo davvero orgogliosi di poter supportare e promuovere progetti di alto valore innovativo- ha commentato il presidente e ad di Sanofi Italia, Marcello Cattani- che, siamo certi, potranno a lungo termine contribuire a migliorare significativamente la qualità di vita dei pazienti con mieloma multiplo“.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE. BOLONDI (EX SANT’ORSOLA BOLOGNA): NON SOSTITUIRÀ MEDICI

L’intelligenza artificiale può essere un aiuto per il medico, ma al momento non un sostituto del medico stesso. A precisarlo è stato Luigi Bolondi, già ordinario di Medicina Interna all’Università di Bologna e direttore al Sant’Orsola di Bologna, uno dei protagonisti dell’ottava edizione del Festival della Scienza medica che si è concluso lo scorso 14 maggio. “Chiaramente gli algoritmi non potranno mai sostituire la diagnosi medica- ha detto Bolondi- che deve tenere conto di una infinità di fattori, anche emotivi, che l’intelligenza artificiale per ora non può prendere in considerazione”. Sono tante e destinate ad aumentare le applicazioni di intelligenza artificiale e il medico, sempre secondo Bolondi, dovrà comunque “essere in possesso delle capacità di utilizzare questi strumenti, che già oggi per la raccolta e l’analisi dei dati sono indispensabili”.

FRONTIERS HEALTH ITALIA’, ECCO COME IL PAESE SI PREPARA ALLA SANITÀ DIGITALE

La pandemia da Covid-19 ha messo ulteriormente in evidenza l’importanza e il valore della salute, soprattutto dell’innovazione e della digitalizzazione per lo sviluppo di una società e un sistema Paese più resilienti. La trasformazione digitale del Servizio sanitario nazionale, in particolare, è diventata fondamentale per migliorarne l’efficacia sia in termini di coordinamento e prevenzione, sia di erogazione di cure sempre più accessibili, integrate e personalizzate. Di questo sì è discusso a Roma in occasione del ‘Frontiers Health Italia 2022’, l’evento organizzato da Healthware Group presso l’Acquario Romano, che ha riunito gli stakeholder dell’ecosistema sanitario e dell’innovazione per condividere strategie e focalizzare le sfide e le opportunità.

OBESITÀ. LA CAMPAGNA NOVO NORDISK: SU TEMA FALSI MITI, ANDATE DAL MEDICO

L’obesità è una malattia cronica e va trattata come tale. Non è riconducibile semplicemente a uno stile di vita scorretto e per curarla non bastano impegno e forza di volontà. È questo il messaggio della campagna di sensibilizzazione ‘Non nasconderti dietro false convinzioni. La verità sul peso’ promossa da Novo Nordisk, multinazionale danese che opera nel settore farmaceutico, in partnership con società scientifiche e l’associazione Amici Obesi Onlus. Scopo della campagna, presentata la scorsa settimana a Milano, è quello di sostenere chi è affetto da questa malattia, stimolandolo a rivolgersi al medico, ma soprattutto combattere l’informazione scorretta diffusa sul tema.

INFERMIERI. A PALERMO CONGRESSO FNOPI APERTO CON FLASH-MOB PER LA PACE

Con un flash-mob e un inno alla pace sulle note di ‘Imagine’ si è aperta la scorsa settimana a Palermo la tappa conclusiva del congresso nazionale della Federazione nazionale ordini professioni infermieristiche, dal titolo ‘Ovunque, per il bene di tutti’. Davanti al teatro Politeama il corpo di ballo DanzarKé si è esibito indossando le t-shirt con i colori della pace, mentre un gruppo di giovani studenti di infermieristica ha posto delle piantine per terra creando la scritta ‘Pace’. Il congresso si è concluso il 12 maggio, in occasione della Giornata internazionale dell’Infermiere, terminando simbolicamente il viaggio iniziato lo scorso 12 maggio 2021 a Firenze, città natale di Florence Nightingale, madre dell’infermieristica moderna, dopo avere toccato 17 regioni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-16T17:13:51+01:00