Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il mondo di Harry Potter riprodotto nel videogioco Minecraft

I giocatori potranno visitare il castello di Hogwarts, il mercato di Diagon Alley, la celebre Camera dei Segreti e tanti altri luoghi della saga
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Harry Potter non smette di stupire e sorprendere i propri fan. Dopo il megastore che sta per aprire a New York arriva una nuova buona notizia per i potterhead: il mondo del piccolo mago prenderà di nuovo vita grazie a Minecraft.

LEGGI ANCHE

Maratona in tv di Harry Potter rimandata, ecco quando inizia

A New York apre il negozio più grande al mondo di Harry Potter, ma è polemica tra i residenti

 Il castello di Hogwarts, il mercato coperto di Diagon Alley e la celebre Camera dei Segreti, sono solo alcuni dei luoghi che tornano a vivere grazie a un gruppo di modder specializzati, capaci di trasportare il magico mondo di Harry Potter in un videogioco sandbox di Mojang e Microsoft. 

Per ultimare l’immane lavoro ci sono voluti in totale 7 anni. Dopo una versione più semplice, alla quale i modder hanno lavorato i primi 2 anni, si è deciso di continuare nell’opera che ha permesso di aumentare il livello della grafica e implementare la mappa del gioco. Ancora non si sa quando avverrà il lancio ufficiale, ma è molto probabile che avverrà a fine gennaio 2020.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»