Roma, anche il presidente della Sampdoria Ferrero pronto a correre per il Campidoglio: “Vinco a mani basse”

"Contro Raggi o Calenda? Non me ne frega niente, contro nessuno e a favore della città dove sono nato"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, sta pensando a candidarsi sindaco di Roma. “Mi hanno chiesto di candidarmi sindaco di Roma, già quattro anni fa. Vorrei fare una roba serissima, andare da solo con una bella lista civica ‘vota Ferrero, un voto sincero’. Vinco a mani basse”, ha detto l’imprenditore, che ha diverse sale cinematografiche a Roma, parlando alla trasmissione radiofonica “Un Giorno da Pecora”.

“Sono di Roma da sette generazioni. Conosco ogni sampietrino- ha aggiunto- Contro Raggi o Calenda? Non me ne frega niente, contro nessuno e a favore della città dove sono nato. Questi sindaci hanno rovinato la città. Abbiamo avuto la sfortuna, e per certi versi la fortuna, del lockdown ma questa signora (Raggi, ndr) aveva tutta la città libera e si mette ad aggiustare adesso i sampietrini? C’è qualcosa che non funziona”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»