Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Calenda blocca su Twitter Roman Pastore, il suo ‘candidato col Rolex’

carlo calenda roman pastore
Il giovane candidato di Azione attacca il suo leader per averlo bloccato dopo aver espresso "perplessità sulle sue dichiarazioni". La replica: "Il mio team social blocca chi insulta, di lui non me ne importa niente"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La giornata di Roman Pastore inizia con una brutta sorpresa. Il candidato di Azione a Roma, finito al centro delle polemiche per la sua ostentazione sui social di costosi orologi e altri lussi, entra su Twitter e scopre che è stato bloccato da Carlo Calenda. Sì, proprio il leader del movimento di cui fa parte, e che lo aveva anche difeso dagli attacchi piovutigli addosso in campagna elettorale, quando era stato definito ‘il candidato col Rolex‘. Il giovane esponente di Azione non si capacita e lancia subito un tweet, con tanto di citazione a Calenda: “Ma come? Mi candido con te, mettendoci la faccia a soli 21 anni. Ricevendo insulti, minacce e cattiveria. Mi chiamano stampa e tv e per evitare strumentalizzazioni mi faccio giustamente da parte. Ora perché esprimo perplessità su certe tue dichiarazioni mi blocchi?“.

carlo calenda roman pastore

LA REPLICA: “NON L’HO BLOCCATO IO, NON ME NE FREGA NIENTE”

Passa qualche ora e arriva la replica dello stesso Calenda, intervistato nel corso della trasmissione ‘Oggi è un altro giorno’ su Rai1. Che prima ricorda il “pataccone orrendo” sfoggiato da Pastore sui propri social, e poi spiega: “Io non ho bloccato Roman Pastore. Il mio team social blocca quelli che insultano, non so come lui sia finito lì dentro. Onestamente non è il mio problema della vita, l’ho difeso anche se gli ho spiegato che quando vai a fare campagna elettorale non ti metti a mostrare un orologio da 40mila euro, è una cosa poco elegante. Lo farò sbloccare subito, ma che ne so io della vita di Roman Pastore? Lo sblocco e gli mando dei fiori, non me ne importa niente“, conclude polemico il leader di Azione.

PASTORE: “CALENDA LITIGA CON TUTTI E STRAPARLA”

Una risposta per niente soddisfacente, a giudizio di Pastore. Che su Instagram posta l’intervento di Calenda e contrattacca: “Oggi non deve essere la giornata migliore per Calenda, che litiga con tutti, blocca sui social e straparla. Carlo, ma che ti succede? Possibile che le tue reazioni siano così scomposte? Dici che il tuo gruppo social blocca chi insulta: ma io non l’ho mai fatto. Anzi ti ho detto cosa penso: ‘Non possiamo permetterci il lusso di dividerci. La prospettiva che abbiamo in vista delle elezioni 2023 è basata sull’unità delle forze riformiste. Basta attaccare’ così testualmente ti avevo scritto su Instagram, e tu mi blocchi? Quando si dice spazio ai giovani poi bisogna saperlo fare davvero, Carlo, anche e soprattutto per ascoltarci.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»